Tu sei qui

Salta l'elezione della nuova Giunta - Mancano i voti per l'iscrizione del punto all'ordine del giorno

Data: 0 Comments

Dopo un'ora di riunione della Conferenza dei Capigruppo è iniziato questa mattina alle 9.30 il Consiglio Regionale che si è aperto con le comunicazioni del Presidente dell'Assemblea delle dimissioni rassegnate ieri sera dal Presidente della Regione Pierluigi Marquis. Dimissioni arrivate dopo l'uscita della notizia delle indagini della Procura di Aosta sui fatidici 25.000 euro ritrovati nella scrivania del Presidente e per i quali Marquis, il suo segretario particolare Donatello Trevisan e l'ex Presidente del Consiglio Marco Viérin sono indagati per concorso in calunnia.

"Poiché la riunione odierna è la prima adunanza utile del Consiglio occorre procedere già in questa riunione alla presa d'atto delle dimissioni rassegnate dal Presidente della Regione - ha detto Rosset - conseguentemente, essendo le dimissioni efficaci dalla data di presa d'atto, il punto relativo alla trattazione della mozione di sfiducia costruttiva nei confronti del Presidente della Regione risulta assorbito e superato dalle dimissioni stesse".

Vista la decadenza della mozione di sfiducia costruttiva si è provato a fare iscrivere un nuovo punto all'ordine del giorno per poter dare corso all'elezione del nuovo Presidente e della nuova Giunta, ma sono mancati i 24 voti necessari.

Il Consiglio Regionale quindi dovrà essere convocato nuovamente per procedere all'elezione del nuovo governo e il Vicepresidente della Regione Laurent Viérin assume da oggi la guida dell'esecutivo. A fine seduta è stato comunicato dal Presidente Rosset che l'Assemblea è stata convocata questo venerdì alle 9.

La Redazione