Tu sei qui

Saint-Pierre - A settembre la biblioteca aprirà solo un pomeriggio a settimana, Favre "L'ennesimo fallimento della maggioranza Lavy"

Data: 0 Comments

Cambiano le orari alla Biblioteca di Saint-Pierre a settembre, la struttura infetti resterà aperta solo un pomeriggio a settimana,  lo fa sapere la minoranza in Consiglio Comunale che esprime tutto il suo sgomento, sono "Gli ultimi respiri di un'istituzione che per tutti noi ha significato tanto".

"La biblioteca - sottolinea Alessia Favre - è stata il luogo dove i ragazzi, ora già genitori, hanno fatto i compiti, il centro di produzione culturale di spettacoli e rappresentazioni teatrali di livello che hanno visto coinvolta in prima linea l'intera comunità, il trait d'union per le iniziative concernenti del il gemellaggio con Saint-Pierre en Faucigny, ormai dimenticato.Un lontano ricordo".

Non manca l'attacco al Sindaco Lavy "Perché per occuparsi di cultura non bastano la voglia e il tempo libero ma ci vanno competenza e senso di squadra - continua Favre - due caratteristiche che il Sindaco, che si è arrogato la delega alla biblioteca nonostante le nostre richieste di lasciarla in mano all'Assessore di competenza, chiudendosi a riccio nella commissione di gestione quale unico capace di rappresentare la sua maggioranza su questioni culturali, ci spiace ammetterlo,  non ha. E allora ecco che insieme ai rapporti istituzionali con i gemellati cugini francesi vediamo concludersi anche la vita della nostra biblioteca".

Una decisione d'ufficio "Abbiamo più volte sollecitato la questione, in Consiglio e per iscritto, anche per aiutare chi in questi ultimi tempi ha cercato a fatica di lavorare per la biblioteca del nostro paese. Avevamo richiesto che alla luce dei servizi associati ci fosse per la biblioteca una proposta seria e in linea con quanto sta avvenendo per gli altri uffici comunali, anche consapevoli che i tempi per la gestione delle biblioteche comunali sul territorio sono profondamente cambiati. Soprattutto avremmo gradito una posizione politica invece che una semplice decisione d'ufficio. Prendiamo atto. L'ennesimo fallimento della maggioranza Lavy".

La Redazione