Skip to main content

Politica e Istituzioni

Regione - Testolin (UV): "I fondi destinati al taglio dell'Irpef destinati per aiutare le aziende"

- 0 Comments

La Seconda Commissione, riuntasi questa mattina, ha sentito il Presidente della Regione, Antonio Fosson, e l'Assessore al bilancio, Renzo Testolin, sui documenti di bilancio della Regione.

I lavori che proseguirannoanche nel pomeriggio, con le audizioni del Presidente del Comitato regionale per le relazioni sindacali e con il Presidente del Consiglio permanente degli Enti locali.

La Commissione sarà poi chiamata a nominare il relatore sulla legge di stabilità regionale e sul bilancio di previsione e a esprimere il proprio parere, che comprenderà anche quello sul Documento di economia e finanza regionale (DEFR).

Nel frattempo Renzo Testolin, UV, durante la conferenza stampa indetta dalla Giunta regionale per presentare i principali provvedimenti assunti, risponde alle accuse formulate da Roberto Cognetta, membro della seconda commissione, secondo il quale l'esecutivo nel rivedere il Bilancio abbia tagliato il Bon de Chauffage e ridotto gli sgravi Irpef.

"Non ci sarà nel bilancio 2019 la detrazione dell'Irpef a favore di circa 70 mila cittadini valdostani, dal quale avrebbero avuto in in media uno sgravio fiscale di 8 euro al mese. - Sottolinea Testolin - I 4,8 milioni di questa misura saranno destinati a sgravi Irap per le imprese, che potranno essere introdotti nella prima variazione al bilancio del prossimo anno. Questa è la principale novità prevista nelle modifiche ai documenti finanziari (Bilancio, Defr e legge finanziaria) della nuova maggioranza regionale autonomista, rispetto a quanto definito dalla Giunta Spelgatti, che rappresenta la nuova filosofia del nuovo governo. Una visione più diretta al mondo del lavoro e delle imprese per rilanciare lo sviluppo sul territorio e per cercare di dare un sostegno a chi dà lavoro in questa nostra regione.

Per quanto riguarda il Bon de Chauffage restano congelate le risorse - Conclude Testolin - dobbiamo capire come inciderà il 'reddito di cittadinanza' annunciato dal Governo centrale".