Skip to main content

Politica e Istituzioni

Regione - Si alla variazione di Bilancio. La Lega pone il dubbio sulla validità del voto di Rolalndin

- 0 Comments

Il Consiglio regionale ha approvato ieri sera poco prima delle 22.00, il disegno di legge per la variazione al bilancio di previsione finanziario della Valle d'Aosta per il triennio 2019-2021.

Il valore della manovra è di 32,9 milioni di euro per il 2019, di 13,5 milioni per il 2020 e di 23,5 milioni per il 2021. Le risorse saranno destinate quasi interamente per finanziare spese di investimento. In particolare, per il 2019 sono stati stanziati 26,3 milioni per spese in conto capitale, 3,1 milioni per spese volte a incrementare attività finanziarie a valere sui Fondi di rotazione per imprese artigiane e industriali e attività professionali, mentre 3,5 milioni saranno impegnati per spese correnti. Per gli anni 2020 e 2021 tutte le risorse disponibili sono state destinate a spese di investimento.

Il provvedimento è passato con 18 voti a favore e 17 contrari. La regolarità della votazione è stata messa in dubbio, dai consiglieri della Lega Manfrin e Sammaritani tramite una questione pregiudiziale sulla legittimità del voto del collega Rollandin. I due hanno richiamando una sentenza del Tar della Calabria, che pone dei dubbi sulla validità del voto dell'ex Presidente, condannato in primo grado per corruzione è in attesa del decreto sospensivo in applicazione della Legge Severino.

Dopo una sospensione e un consulto con l'Ufficio legale della Regione, che ha dato parere opposto alla tesi di Manfin e Sammaritani, l'aula ha votato in modo negativo la pregiudiziale consentendo a Rolladin di votare e alla maggioranza di far passare la variazione.