Skip to main content

Politica e Istituzioni

Regione - Rete Civica, verso l'ingresso in maggioranza?

- 0 Comments

Dopo l'appello lanciato da Antonio Fosson e dalla Giunta regionale, durante l'ultima conferenza stampa tenutasi venerdì, per presentare i principali provvedimenti licenziati, arriva, tramite comunicato stampa, la risposta possibilista di Rete Civica.

Il movimento nata dalla scissione di Impegno Civico, che dato vita anche ad AUD, si propone come come forza di governo non solo per riscrivere la legge elettorale, ma per affrontare le criticità della Regione, aprendo anche alle forze di minoranza.

"Fuori dagli schemi tradizionali di spartizione, Rete Civica - Alliance Citoyenne conferma la disponibilità a confrontarsi con l'attuale maggioranza e con i gruppi di minoranza interessati a non paralizzare le attività del Consiglio Regionale affinché anche in Valle d'Aosta, al pari di tutte le altre Regioni, siano i cittadini a decidere con il proprio voto il governo che dovrà garantire stabilità ed efficacia all'azione amministrativa e di programmazione per un'intera legislatura, evitando di ricadere nello stesso e improduttivo pantano che da troppo tempo caratterizza la nostra regione.
Ciò è possibile in tempi brevi, partendo dalla proposta di riforma istituzionale depositata dai consiglieri Bertin e Minelli.
Nello stesso tempo, si possono affrontare con rigore e in modo costruttivo alcuni temi prioritari, perseguendo obiettivi concreti a favore dei beni comuni, della salute e del lavoro dei valdostani.
Anche su questi temi abbiamo avanzato proposte pertinenti, sulle quali auspichiamo un approfondimento di merito".