Skip to main content

Economia e Lavoro

Regione - Nuovo bando di 23 milioni di euro per l'insediamento di imprese

- 0 Comments

La Giunta regionale, ha approvato oggi, su proposta dell’Assessore regionale alle Finanze, Attività produttive e Artigianato di concerto con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro,  il secondo Bando in attuazione della legge regionale 8/2016 (Disposizioni in materia di promozione degli investimenti), concernente l’insediamento e lo sviluppo delle imprese e la convenzione con Finaosta per lo svolgimento delle funzioni attuative.

Il bando che per il biennio 2019/2021, prevede un impegno di spesa per 23 milioni 500 mila euro, ha per finalità la promozione di Accordi per l’insediamento, lo sviluppo e il sostegno dei Programmi di investimento delle imprese che rispondano a obiettivi di interesse regionale, di elevato valore strategico, tali da accrescere la capacità competitiva delle filiere e del sistema produttivo regionale e la loro capacità innovativa, di produrre significativi effetti occupazionali diretti e indiretti, a livello quantitativo e qualitativo, nonché positive ricadute sul territorio in termini di impatto economico e di sostenibilità ambientale e sociale.

Il bando prevede, infatti, la concessione di agevolazioni riconducibili alle diverse categorie di aiuto: aiuti a favore della ricerca e sviluppo, agli investimenti, per la tutela dell’ambiente, per interventi finalizzati all’efficienza energetica, alla cogenerazione ad alto rendimento e alla produzione di energia da fonti rinnovabili, aiuti alla formazione, all’assunzione e all’occupazione di lavoratori svantaggiati, molto svantaggiati o con disabilità.

I contenuti degli Accordi saranno definiti di concerto e in collaborazione con le strutture regionali competenti per materia ovvero la Struttura Ricerca, innovazione, internazionalizzazione e qualità, la Struttura Attività produttive e cooperazione, la Struttura Risparmio energetico, sviluppo fonti rinnovabili e mobilità sostenibile, la Struttura Politiche della formazione e dell’occupazione, la Struttura servizi per l’impiego, con Finaosta S.p.A. e, eventualmente, con Struttura Valle d’Aosta S.r.l., qualora il Programma di investimento preveda interventi infrastrutturali sul patrimonio della Società.