Skip to main content

Politica e Istituzioni

Regione - Lega: "La Giunta Fosson delegittimata dalle inchieste giudiziarie. Si torni al voto"

- 0 Comments

La Lega Vallèe d'Aoste, dopo aver appreso le notizie sugli ultimi sviluppi giudiziari derivanti dalle inchieste sul Casinò, chiede di tornare al più presto al voto.

La pioggia di procedimenti giudiziari che ogni giorno si abbatte su questa maggioranza e su chi ha governato la Valle d’Aosta negli anni passati sta portando alla luce ulteriori tasselli di un sistema che, fino a poco tempo fa, ha retto la nostra Regione. - Commentano dalla Lega - La magistratura e le forze dell’ordine stanno andando sempre più a fondo e stanno facendo emergere un quadro preoccupante fondato sulla poca trasparenza e sulla non condivisione delle decisioni assunte di cui sono i cittadini valdostani a pagarne il prezzo da anni”

In relazione ai fatti odierni, la perquisizione avvenuta oggi nella sede della Regione e della nuova inchiesta che vede coinvolto Augusto Rollandin (Abuso d'ufficio continuato), il partito del carroccio mette d'accento su quanto la Giunta Spelgatti non abbia mai fatto mancare di collaborare con la magistratura e che la Giunta Fosson non rappresenti niente altro, a loro giudizio, del vecchio sistema di potere

"Lascia stupiti il fatto che si sia reso necessario provvedere alla perquisizione e al sequestro di documentazione poiché il sostituto procuratore ha “fondata ragione di ritenere che gli organi della Regione autonoma Valle d’Aosta non abbiano un atteggiamento collaborativo e che, in tal modo, si disperdano rilevanti elementi di prova”. Atteggiamento collaborativo nei confronti della magistratura che, ci preme sottolinearlo, non è mai venuto a mancare da parte del Governo Spelgatti. - Commentano i leghisti - Questo atteggiamento di mancata collaborazione è il chiaro segnale che la Giunta Fosson non è altro che il vecchio sistema che tenta disperatamente di proteggersi per sopravvivere ai segnali di cambiamento che sono in atto nella società valdostana.

Una Giunta dunque delegettimata a governare sia per quello che rappresenta, sia per l’ombra del voto di scambio che grava su di essa e che è stata eletta con il diciottesimo voto di chi, attualmente, si trova in stato d’arresto per ‘ndrangheta. Come Lega Vallée d’Aoste desideriamo innanzitutto ringraziare la magistratura e le forze dell'ordine per il gran lavoro che stanno svolgendo. Ma siamo anche qui a chiedere a gran voce che si torni immediatamente alle urne: i valdostani meritano di decidere liberamente chi vogliono al Governo di questa Regione.