Tu sei qui

Ravioli di Pasqua

Data: 0 Comments

Ingredienti per 8 persone

Per la pasta

  • 300 gr. di farina
  • 3 uova
  • Sale

Per il ripieno

  • 400 gr. di polpa d’agnello
  • 200 gr. di asparagi
  • 300 gr. di ricotta piemontese
  • 200 gr. di erbette
  • 40 gr. di cipolla
  • 1 carota
  • 30 gr. di burro
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • Timo q.b.
  • Olio d’oliva-Sale-Pepe

Per condire:

  • Burro q.b.
  • Salvia q.b.

Esecuzione. Tempo di preparazione 1 ora e 45 minuti. Tempo di cottura 15 minuti.

  1. Setacciate la farina su una spianatoia, meglio se di legno, disponete la farina a fontana, aggiungete un pizzico di sale e ponete le uova al centro una per volta. Battete le uova e incorporiamole all'impasto partendo dall'interno, lavoriamo il tutto con le mani sino a ottenere una pasta liscia ed elastica. Se l'impasto è particolarmente duro, aggiungiamo 3/4 cucchiai di acqua tiepida. Formiamo una palla, avvolgiamola nella pellicola e poniamola in frigorifero per 30 minuti.
  2. Mondiamo la carota e la cipolla quindi tritiamole finemente.
  3. Tagliamo la polpa d’agnello a dadini.
  4. Prendiamo un tegame con due cucchiaiate d’olio, scaldiamo, aggiungiamo il trito e facciamo appassire quindi aggiungiamo la carne e facciamo rosolare.
  5. Spruzziamo con il vino bianco, saliamo, pepiamo e insaporiamo con un pizzico di timo.
  6. Copriamo e lasciamo cuocere per circa 30 minuti a fiamma moderata.
  7. A cottura ultimata la carne deve essere asciutta.
  8. Passiamo la carne al tritatutto con il suo fondo di cottura e mettiamola in una ciotola.
  9. Mondiamo le erbette, lessiamole, strizziamole e infine tagliuzziamole.
  10. Raschiamo gli asparagi, eliminiamo la parte più legnosa dei gambi e tagliamoli a rondelle sottili.
  11. Prendiamo un tegame con il burro, facciamo fondere e quando inizia a spumeggiare uniamo le verdure, saliamo e saltiamo a fuoco vivacissimo per pochi minuti.
  12. Uniamo alla carne le verdure saltate, la ricotta piemontese, saliamo, pepiamo e amalgamiamo bene fino a ottenere un composto omogeneo e non troppo asciutto.
  13. Dividiamo la pasta a metà e stendiamo entrambe le parti con un matterello fino a ottenere due sfoglie sottili. Distribuiamo su un foglio di pasta il ripieno a una distanza di 10 cm circa l'uno dall'altro e copriamo con l'altro lembo, pressando attorno al ripieno. Con il tagliapasta del diametro di 9 cm. ritagliamo i ravioli.
  14. Prendiamo una pentola con acqua salata, portiamo a bollore e lessiamo i ravioli.
  15. Prendiamo un pentolino, mettiamo il burro, una quantità sufficiente per condire i ravioli con alcune foglioline di salvia e facciamo rosolare.
  16. Scoliamo i ravioli e condiamo con il burro alla salvia.

N. B. La quantità di salvia va regolata secondo quanto vogliamo sia concentrato il suo sapore.

Buon Appetito!!

Laura