Skip to main content

Cronaca

Operazione Geenna - Fosson: "Iniziato l'iter previsto dalla legge Severino"

- 0 Comments

Il Presidente della Regione Valle d'Aosta in qualità di Prefetto, ha comunicato di aver ricevuto dal Tribunale di Torino  l’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere  relativi all'inchiesta Geenna, e in sinergia con il Ministero degl Interni, ha provveduto ad iniziare le procedure previste dalla Legge Severino.

"Questa mattina, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, ha trasmesso l’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere eseguita il 23 gennaio scorso nei confronti, tra gli altri, del Consigliere regionale Marco Sorbara, del Consigliere comunale di Aosta, Nicola Prettico, e del Consigliere e Assessore del Comune di Saint-Pierre, Monica Carcea. - ha dichiarato Fosson in conferenza stampa - Ho immediatamente trasmesso l’ordinanza al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro dell’Interno al fine dell’emanazione del provvedimento di sospensione, ai sensi dell’articolo 8, comma 4, del decreto legislativo 235/2012, del Consigliere Sorbara.

Nel primo pomeriggio, ho altresì firmato i decreti di accertamento della sospensione dalla carica dei Consiglieri comunali Prettico e Carcea, ai sensi dell’articolo 11, comma 2, del medesimo decreto legislativo 235/2012. I due decreti sono già stati notificati ai rispettivi Consigli comunali.

Si tratta di un’attività che conduco nell’esercizio delle funzioni prefettizie che mi sono attribuite dal nostro ordinamento, su delegazione del Governo. Per ogni altra attività che mi compete, quindi anche per quanto riguarda l’applicazione dell’articolo 143 del Testo Unico degli Enti Locali, sto provvedendo in stretto raccordo con il Ministero dell’Interno, come già precisato dal Ministro Salvini, nella risposta all’interrogazione presentata dall’Onorevole Tripodi.

Scusate se sono conciso, ma ritenevo essenziale poter comunicare che con il ricevimento dell’ordinanza del GIP di Torino, oggi, ho potuto avviare le procedure previste dalla “legge Severino”. Altro non ho da dire, anche per gli intuibili motivi di riservatezza su questo specifico tema".