Skip to main content

Politica e Istituzioni

Operazione anti ndrangheta - Fosson: "Non escludo le mie dimmissioni"

- 0 Comments

Antonio Fosson, Presidente della Regione Valle d'Aosta non esclude le sue dimissioni nel caso in cui perdurasse lo stallo politico-amministrativo che vi sarà a causa dell'assenza di Marco Sorbara, arrestato oggi nell'operazione anti ndrangheta, che ha portato l'esecutivo ad avere lo stesso numero di consiglieri dell'opposizione 17.

"Ci viene detto: 'Avete solo 17 voti, vi siete contati?' Non facciamo campagna acquisti noi. Il giorno che non siamo più la maggioranza andiamo a casa tranquilli, non abbiamo problemi. I 17 sono 17, non son sufficienti per governare? Ce ne andiamo via il giorno dopo, non dopo 15 o 20 giorni di resistenza a tutti i costi.  - Ha dichiarato Fosson, durante il dibattito sulla mozione, passata all'unanimità, seguita all'operazione Geenta - Sapere che ci sono infiltrazioni mafiose in Valle ci rende profondamente tristi. La Valle d'Aosta non è così, ma anche i calabresi non sono così. E questo vogliamo ribadirlo. Le cose cambieranno se cambiamo noi. Più siamo insieme a combattere questa mentalità e più siamo forti.

Certo bisogna dimostrare che queste accuse sono vere. Gli scandali negli ultimi anni non sono venuti solo nella classe politica, ma anche in altre situazioni, in altre professionalità. Magari anche in quelli che ci dovevano difendere e proteggere. Anche in certe forze, in certe armi che erano lì per proteggerci. E' una questione di persone, non di appartenenza a professionalità o settore".