Skip to main content

Sport

Oliviero Bosatelli vince il Tor des Géants 2019

- 0 Comments

Oliviero Bosatelli è il vincitore della decima edizione del Tor des Géants la massacrante gara di endurance trail (330 chilometri e 24.000 metri di dislivello positivo) che si corre sulle Alte vie della Valle d'Aosta.

Si è concluso così lo splendido viaggio di Bosatelli, al Jardin de l'Ange, condotto in maniera molto accorta nella prima parte di gara: per i primi 100km è rimasto "a ruota" dei battistrada Franco Collé e Peter Kienzl, entrambi poi costretti al ritiro dopo la prima notte di corsa per problemi fisici. Alla base vita di Donnas, appena prima del giro di boa del percorso, la svolta: il "Bosa" entra secondo, dietro il francese Romain Olivier, grande protagonista di questo decennale, ma si ferma solo un quarto d'ora ed esce dal punto di ristoro al comando. Da lì in poi, ingranata la quarta, nonostante un ginocchio dolorante e altri acciacchi vari, non si è più voltato indietro.

Ha provato a dargli filo da torcere, fino a due terzi di gara, il canadese Galen Reynolds, capace di ridurre il suo distacco ad un'ora soltanto, alla base vita di Valtournenche, per poi essere costretto a rallentare ieri a causa di grossi problemi respiratori. Ora è atteso a Courmayeur nel pomeriggio, viaggia con un ritardo di quattro ore dal leader della corsa. Al terzo posto il francese Romain Olivier, in recupero con un distacco che si attesta a un'ora da chi lo precede.

Bosatelli raggiunge quindi Franco Collé nell'albo d'oro della manifestazione con due vittorie, senza però migliorare il proprio personale (69h16'19'') fatto segnare nell'edizione del record di Javi Dominguez Ledo (67h52'15''), nel 2017, quando giunse secondo. Un passato nella corsa e nella maratona - si è "convertito" ai trail solo da qualche anno – Bosatelli ha subito inanellato risultati di prestigio: dal secondo posto all'Orobie Ultra Trail nel 2015 alla vittoria, sempre alla OUT, nel 2016, passando per la vittoria al TOR nel 2016 e a quella nel 2017 al Tor des Châteaux, fino al secondo posto sempre al TOR nel 2017 (lo scorso anno invece ha chiuso al quarto), mentre quest'anno è stato protagonista alla Südtirol Ultra Skyrace 2019 - Ultra Skyrace, conclusa sul gradino più basso del podio.

Al femminile resta sempre al comando una strepitosa Silvia Trigueros Garrote, settima in posizione generale, con un vantaggio di svariate ore su Jocelyne Pauly, seconda, e Sonia Furtado, terza. Il suo arrivo è previsto all'alba di domani, giovedì 12 settembre.