Tu sei qui

Anno scolastico 2016/2017 - Attività didattiche per le scuole nei castelli, musei e siti archeologici della Regione

Data: 0 Comments

Per l'anno scolastico 2016-2017 l'Assessorato all'Istruzione e Cultura proporrà nei castelli, musei e siti archeologici del territorio una programmazione ampia e articolata di attività didattiche per le scuole.

"Le attività didattiche per la scuola proposte dall'Assessorato Istruzione e Cultura ' spiega l'Assessore Emily Rini - nascono dal presupposto che la cultura debba essere intesa quale strumento necessario per nuovi arricchimenti pluridisciplinari e che l'attività didattiche possano supportare la Scuola nella creazione di un bagaglio culturale che permetta ai giovani di acquisire e migliorare conoscenze e competenze e che al tempo stesso sia di aiuto concreto per gli insegnanti nella creazione di progetti didattici specifici che mettano a sistema il mondo della scuola con i beni culturali presenti sul territorio".

Il Castello Gamba, i castelli di Sarriod de La Tour e di Issogne, le sedi espositive Museo Archeologico Regionale e Centro Saint-Bénin e presso l'Area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans diventeranno quindi luoghi attivi, di confronto, arricchimento ed educazione, in cui il mondo scolastico, tutto, si senta coinvolto.

"I buoni risultati conseguiti in questi anni dal Castello Gamba- aggiunge l'Assessore -  testimoniano il grande interesse da parte della scuola valdostana per una proposta culturale che vede nel patrimonio culturale della nostra Regione una parte fondamentale dei percorsi curriculari. È per questo motivo che si è deciso per l'anno scolastico 2016-17 di implementare le azioni necessarie all'organizzazione di attività finalizzate all'educazione all'arte in quanto aspetto fondante nella formazione dell'identità civica ed individuale del cittadino".

Tutte le attività sono su prenotazione e sono consultabili in formato web sul sito del Castello Gamba  e sul sito web école nella sezione Didattica.

La prossima settimana la brochure cartacea con la nuova proposta didattica sarà distribuita a tutte le istituzioni scolastiche del territorio.

La Redazione