Tu sei qui

MusicaStelle Outdoor 2018, l’annata delle Band

Data: 0 Comments

Torna anche quest’anno l’appumento con la musica dal vivo in quota di  Musicastelle Outdoor, organizzata dall’Office Régional du Tourisme e dall’Assessorato regionale al Turismo in collaborazione con i Comuni che ospiteranno l’evento. 

La rassegna musicale è un incontro tra la natura, maestosa, unica e rappresentata dai palcoscenici naturali prescelti, le doti artistiche dei professionisti individuati e il contatto, il calore vero e autentico del pubblico presente. Musica e natura, in un incontro ricco di emozioni. Non ci saranno né palchi, né sedie: il pubblico si siederà sul prato, a diretto contatto con l'artista, senza distanze né barriere.

Musicastelle Outdoor si pone l’obiettivo di far conoscere e valorizzare, attraverso appuntamenti musicali di rilievo, alcuni tra i più incantevoli paesaggi della Valle d’Aosta.

Gli appuntamenti della rassegna 2018 avranno come protagonisti quattro band italiane, gruppi di grande successo caratterizzati da diversi stili e generi musicali che coinvolgeranno e appassioneranno un pubblico eterogeneo, di ogni età.

Sabato 14 luglio il primo appuntamento avrà luogo in loc. Vétan a Saint-Pierre alle ore 17.00 con LE VIBRAZIONI. La band esordiscono nel 2003 con il singolo “Dedicato a te”, certificato disco di platino dopo poche settimane. Nello stesso anno pubblicano il loro primo album le cui vendite superano le 300.000 copie. In occasione del campionato mondiale di calcio 2010, la band incide il brano “Invocazioni al cielo”. Dopo una pausa di qualche anno, nel 2017 il gruppo annuncia il proprio ritorno sulle scene musicali con la formazione originaria. Quest’anno, dopo 13 anni, tornano al Festival di Sanremo 2018, con il brano “Così sbagliato”, contenuto nel  quinto album intitolato “V”.

domenica 15 luglio alle ore 16.00 toccherà a PFM (Premiata Forneria Marconi) coinvolgere il pubblico in loc. Ponty a Saint-Rhémy-en-Bosses. La PFM è un gruppo musicale eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante. Nata discograficamente nel 1971, la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d'oro in Giappone. Continua fino ad oggi a rappresentare un punto di riferimento. Recentemente PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella "Royal Rock Hall of Fame" di 100 artisti più importanti del mondo.

venerdì 20 luglio alle ore 17.00 la band, seconda classificata al Festival di Sanremo 2018, LO STATO SOCIALE si esibirà nell’area verde del Laghetto di Brusson;

Lo Stato Sociale è un collettivo bolognese composto da Albi, Bebo, Carota, Checco e Lodo. Nel corso della propria carriera la band si è esibita sui palchi dei più prestigiosi club d’Italia e ha inoltre calcato per tre volte il palco del Primo Maggio di Roma, facendosi notare per l’attenzione e la cura della messa in scena, tipica delle loro esibizioni. Nell’ultima esibizione del concertone Lodo ha co-condotto la rassegna.

Nel 2018 partecipano al 68° Festival di Sanremo con il brano “Una vita in vacanza” che riscuote grande successo di pubblico e critica piazzandosi al secondo posto nella competizione e vincendo il premio della sala stampa Lucio Dalla. Il videoclip ufficiale della canzone in 4 mesi ha raccolto oltre 38 milioni di visualizzazioni su YouTube. 

sabato 21 luglio alle ore 17.00 a Valgrisenche nei pressi della diga di Beauregard sarà la BANDABARDO’ a chiudere gli appuntamenti di Musicastelle Outdoor. Con i suoi oltre 1500 concerti e alle soglie del compimento dei 25 anni di attività la Bandabardò può dirsi a buon diritto una delle live band più vitali in Italia. 

In caso di maltempo gli eventi di Musicastelle Outdoor verranno realizzati alle ore 21.00 della stessa data presso il Palais di Saint-Vincent. La comunicazione dello spostamento verrà ufficializzata la mattina stessa dell’evento e pubblicata sul sito regionale del turismo www.lovevda.it.

 

 

 

 

HuLa Redazione