Tu sei qui

Mouv’: “L’autonomia finanziaria della Regione é a rischio”

Data: 0 Comments

In attesa della formazione del nuovo Governo regionale e della ripresa dei lavori del Consiglio Valle, che salvo rinvii sono previsti per il 26 giugno, Elso Gerandin, Capogruppo di Mouv’ pone, come già ha aveva fatto in molte occasione negli ultimi mesi, l’attenzione sul problema dei rapporti finanziari tra Stato e Regione, che secondo il consigliere regionale vedono la Valle d’Aosta in una condizione di grande debolezza nella trattativa aperta. 

Il gruppo consiliare MOUV segnala che la Consulta, nel ribadire il principio secondo cui, in termini generali, anche le Autonomie speciali, sebbene previa intesa, siano tenute a fornire il loro contributo finanziario per il risanamento della finanza pubblica, ha riconosciuto in maniera chiara e inequivocabile che per le sole Province di Trento e Bolzano e per la Regione Trentino Alto Adige/SüdTirol questo contributo non è dovuto, in quanto non possono esserci modifiche peggiorative in termini di contributo complessivo rispetto agli importi previsti dal Patto di Garanzia stipulato nel 2014. 

«Questo conferma - evidenzia il Capogruppo di MOUV, Elso Gerandin - quanto da noi più volte detto in Consiglio e cioè che è mancata una volontà politica ad Aosta come nel comportamento dei parlamentari valdostani precedenti di trovare una soluzione negoziata e di lungo periodo a difesa dell’Autonomia finanziaria valdostana con prelievi statali che hanno usato i nostri soldi come un bancomat. Bisogna intervenire senza indugio per modificare la situazione!»