Skip to main content

Cronaca

Monte Bianco - Muore una donna, grave una Guida

- 0 Comments

Ancora un incidente mortale in montagna. Un’alpinista italiana di 40 anni, di cui non sono state rese note altre generalità, ha perso la vita a causa di una caduta nel massiccio del Monte Bianco.

La donna è precipitata per circa 150 metri mentre scendeva dall'Aiguille de Marbrées, a 3.500 metri di quota. Con lei in cordata c'era anche una guida alpina di Courmayeur, Gianfranco Sappa, che è stato trasferito in gravi condizioni. Attualmente si trova ricoverato all'ospedale di Ginevra. Sul posto è intervenuto il Peloton d'haute montagne della Gendarmerie di Chamonix.

"Le condizioni della Guida sono molto, molto gravi. - Dichiara un portavoce del Peloton de gendarmerie de haute montagne di Chamonix (Francia) - Sono precipitati per circa 100 metri".

L'incidente è stato provocato da ‘un ancoraggio che si è rotto, una corda che si è staccata’.  La causa non è ancora chiara. Non è però direttamente legata ai crolli e al riscaldamento climatico. La traversata dell'Aiguille de Marbrés è una via classica, molto frequentata. Ma non sono state terze persone a provocare l'incidente, per esempio facendo cadere una pietra".