Tu sei qui

Accoglienza e integrazione degli immigrati - Lettera aperta al Vescovo di Aosta

Autore: Redazione Data: 0 Comments

Trentanove valdostani hanno sottoscritto una lettera aperta al Vescovo della Valle d'Aosta per sollecitare le "Valdostane e i Valdostani a seguire  quando indicato da Papa Francesco  sull'accoglienza e sull'integrazione degli immigrati e a sostenere il progetto di legge di iniziativa popolare 'ro straniero - l'umanaità che fa bene".

La lettera

Obbligo vaccinale - Un clima di "caccia alle streghe"

Autore: Redazione Data: 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

"Siamo un gruppo di 155 insegnanti valdostani seriamente preoccupati per le ricadute che la Legge Lorenzin ha sulle nostre scuole. Non si tratta di entrare nel merito degli aspetti sanitari e giuridici del provvedimento, ma di mettere in risalto i problemi più evidenti che tale legge scarica sulla scuola. Questo scritto è stato letto nei collegi docenti, inviato alla Sovraintendenza e consegnato all'Assessore all'Istruzione la quale, sul tema, ha già ampiamente espresso la propria solidarietà.

"La riformetta elettorale"

Autore: Redazione Data: 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

"Abbiamo appreso che la Prima Commissione del Consiglio regionale ha espresso parere favorevole su un Proposta di legge di minima revisione del sistema elettorale regionale.

Avevamo indicato con una lettera aperta inviata ai consiglieri regionali e resa pubblica il 26 maggio scorso la necessità di intervenire su almeno quattro aspetti della normativa attuale:

-un premio di maggioranza alla coalizione vincente per consentire una governabilità postelettorale;

Nuova legge elettorale - "Quattro punti su cui il Consiglio può intervenire con ampio consenso"

Autore: Redazione Data: 0 Comments

Riceviamo e pubblichiamo.

"Cari Consiglieri,

in merito alla discussione in corso sulla riforma della legge regionale che disciplina il sistema di elezione del Consiglio regionale riteniamo opportuno svolgere alcune considerazioni da cittadini che ritengono importante intervenire nelle scelte politiche di grande rilevanza per l'intera comunità.

"Quotare Cva significa perdere un pezzo della nostra identità"

Autore: Redazione Data: 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

"Elencare tutto ciò che ormai non funziona, in Valle d'Aosta, è diventato fin troppo semplice. L'agricoltura è sempre più strangolata da cavilli e promesse non mantenute, la sanità e i servizi sociali sono azzoppati dai continui tagli, l'industria è ormai scomparsa, i mezzi di trasporto sono obsoleti e inadeguati, gli edifici pubblici vengono svenduti, il Casinò, un tempo fonte certa di ricchezza, oggi si è trasformato in un pozzo di San Patrizio senza fondo, e molto molto altro si potrebbe aggiungere...

Pagine