Tu sei qui

Jam Cup 2018 - Bel successo dei giovani cuochi valdostani

Data: 0 Comments


Bel successo per i giovani cuochi valdostani alla 42esima edizione di Expo Riva Hotel, il Salone professionale dell’industria dell’ospitalità e ristorazione, che si svolge a Riva del Garda ogni anno a febbraio 

Sono stati  Moscatiello Alessandro e Salmin Simone due ragazzi dell' Istituto Professionale Regionale Alberghiero di Châtillon e Visentin Alberto ex alunno dell' Istituto Alberghiero “Gae Aulenti” di Cavaglià (BI), a  partecipato alla Jam Cup, la sfida tra giovani cuochi.


I tre ragazzi hanno ottenuto ottimi risultati portando a casa un oro e due argenti: Simone Salmin ha conquistato la medaglia d'oro ottenendo 93,30 punti su 100 e classificandosi secondo assoluto tra tutti i concorrenti che hanno gareggiato nella quattro giorni della manifestazione; gli argenti sono stati conquistati invece da Alberto Visentin e Alessandro Moscatiello con rispettivamente 83 e 81 punti su 100.

Ad accompagnare gli studenti lo chef Danilo Salerno, il quale ha anche collaborato con i ragazzi nella realizzazione del piatto, in sinergia con altri due insegnanti, prof. Alberto Domenighini e prof. Davide Ghisio.

“È stata un’esperienza fantastica dove ci si confronta con altre realtà e con altri ragazzi di tutte le regioni. - Simone Salmin -dietro c’è sempre tanto lavoro e tanti sacrifici però i risultati che si possono ottenere sono davvero gratificanti e fanno svanire tutta la fatica fatta precedentemente”

“Aver partecipato un altro anno e aver vinto l’argento mi porta a voler sempre migliorare e amare di più questo mestiere. - Alberto Visentin - Entrare in sintonia con il cibo e saper fare e creare qualcosa di mio mi appassiona molto.”
 
Subito dopo la premiazione, il Presidente Gianluca Masullo sui social ha subito espresso la sua grande commozione e soddisfazione:
“Per un Presidente non c’è soddisfazione più bella che investire sui ragazzi e, pian piano, dopo anni di sacrifici, iniziare a raccogliere i risultati soprattutto in termini di entusiasmo. Sono fiero di voi, che possiate essere da trampolino di lancio per tutti i vostri compagni che temono la competizione, che faticano a comprendere l’importanza di essere in un’associazione, che pensano che sia tutto facile. Non sempre si ottiene tutto e subito, meglio iniziare a investire per ottenere successivamente dei risultati in futuro che siano più duraturi. Complimenti ragazzi, testa sulle spalle, e godetevi questo grande traguardo. Grazie anche ai formatori che hanno dimostrato che lavorare in sinergia è possibile e solo così si possono ottenere dei grandi risultati”

 

 

La Redazione