Skip to main content

Sport

Hockey - Il match report del fine settimana del HC Aosta Gladiators

- 0 Comments

Come ogni lunedì torna l'appuntamento con il match report del HC AOSTA GLADIATORS

 

Under 13 - Attività Piemonte/Liguria/Valle d'Aosta – Aosta - Sabato 10 novembre, ore 17.45

HC Aosta Gladiators – Valpelllice Bulldogs    17-1 (5-0, 7-1, 5-0)

HC Aosta Gladiators: Sebastiano Madaschi, Luca Sammartino, Enrico Berti, Matteo Giacometto, Luca Reale, Simone Cosentino, Alessandro Cesare De Santi, Mattia Lenta, Loris Mattioli, Luca Cirina, Leonardo Noe Scarpa, Didier Tacchella, Rocco Demoro, Edoardo Muraro, Matteo Mazzocchi, Lorenzo Lamberti, Johann Menegatti, Giorgio Blanchet, Marco Cosentino. Coach: Davide Picco/Davide Baraldi.

Marcatori: Matteo Giacometto (4), Matteo Mazzocchi (3), Enrico Berti (2), Marco Cosentino (2), Giorgio Blanchet (2), Alessandro De Santi, Johann Menegatti, Mattia Lenta, Edoardo Muraro.

Performance senza bisogno di troppi commenti, da parte della U13. I "ragazzi terribili" lasciano al Valpellice giusto l'anelito di un goal, nel secondo drittel, andando a segno in totale diciassette volte. La classifica, al momento, li vede quarti, ma è un piazzamento da leggere in termini molto relativi, perché i nostri hanno disputato due gare in meno delle prime tre squadre. Per ora, su tre match, tre vittorie. Prossima occasione di migliorare ancora il palmarès, sabato 17 novembre, quando la formazione scenderà a Torino per la sfida contro i Bulls.

Squadra Senior - IHL Division 1 – Aosta - Sabato 10 novembre, ore 20.30

HC Aosta Gladiators – HC Chiavenna      0-4 (0-1, 0-2, 0-1)

HC Aosta Gladiators: Federico Bottani, Diego Giacche', Giorgio Cosentino, Fabio Lombardo, Davide Baraldi, Michael Lattanzi, Stefano Sozzi, Pascal Blanc, Samuel La Rocca, André Guichardaz, Roberto Biccu, Tommaso Rossi, Luca Baraldi, Tommaso Luche, Simone De Luca, Edoardo Tappella, Nicolo' Bufacchi, Paolo Gisonna, Kevin Paillex. Coach: Davide Picco.

Serata, quella di sabato scorso, in cui la Senior non riesce ad entrare in partita e subisce, senza andare a segno, il "poker" del Chiavenna. I nostri ora si trovano quarti del girone e, tutto sommato, ci sono ancora molte opportunità (la "regular season" è fatta di una doppia andata e ritorno) per incrementare il bottino. Nel mentre, lavorare a testa bassa e fare tesoro delle indicazioni che possono arrivare anche da partite "storte". Forza, ragazzi!

 

Under 11 – Raggruppamento di categoria – Torre Pellice – Domenica 11 novembre

HC Aosta Gladiators – Hockey Como      25-4

Valpellice – HC Aosta Gladiators            6-14
Real Torino – HC Aosta Gladiators          0-8

HC Aosta Gladiators: David Cout, Federico Boscolo, Daniel De Martino, Andrea Giacometto, Simone Giuliani, Samuel Picco, Giulio Pititto, Federico Sinigaglia, Stefano Terranova, Edoardo Berti. Coach: Davide Picco.

Se non avessero meno di undici anni, essendo quindi ancora dei bambini, si potrebbe concludere che i Gladiators della Under 11 siano semplicemente spietati. I risultati del quadrangolare di Torre Pellice parlano chiaro: agli avversari non sono state lasciate chances (e non è la prima occasione in cui questo scenario prende forma). Ce ne si può solo rallegrare, non tanto per i risultati in sé (per quanto le vittorie facciano sempre piacere), quanto per il fatto che l'obiettivo della categoria sia di formare, a dovere, hockeysti del futuro. Guardando agli esiti di queste sfide, la sensazione è che, a crescere, sia linfa vitale per il futuro dei Gladiators e non c'è miglior investimento possibile di quello sull'avvenire.

 

Under 17 – Campionato nazionale – Caldaro – Domenica 11 novembre, ore 17

SV Kaltern/Caldaro – HC Aosta Gladiators     4-1 (2-1, 1-0, 1-0)

HCAosta Gladiators: Alessandro Birtig, Marco Olivo, Philippe Charles, Gianmarco Freydoz, Fabio Pietromica, Daniele Francesco Doriguzzi, Tommaso Rossi, Giovanni Pais Becher, Federico Gisonna, Nicolò Borio, Edoardo Tappella, David Cicchetti, Edoardo Bido, Roberto Biccu, Paolo Gisonna, Kevin Paillex. Coach: Luca Giovinazzo / Davide Baraldi.

Marcatore: Fabio Pietromica.

Qualche assenza (legata, in particolare, al turno di Nazionale U15 finito ieri) e un avversario non semplice hanno spinto i Gladiators verso un passo falso in campionato. Nel primo drittel i nostri hanno mostrato anche una capacità di reazione alla "doppietta" del Caldaro, ma lo spunto non ha trovato sviluppo nelle frazioni successive, in cui i padroni di casa sono andati a segno altre due volte. In classifica, i Gladiators sono ora quarti, con 10 punti. Al terzo posto c'è il Val Pusteria, con 13. Imperativo non lasciar "volare via" chi ci precede e la tenacia di riuscirci servirà già venerdì prossimo, 16 novembre, quando ad Aosta arriverà il Merano, al momento quinto dietro i valdostani.