Skip to main content

Economia e Lavoro

Giunta regionale - Nuove disposizioni in merito alle notifiche sanitarie delle manifestazioni temporanee

- 0 Comments

Nella seduta della Giunta regionale di ieri sono state deliberate nuove disposizioni che definiscono le modalità di presentazione della notifica sanitaria nell’ambito delle manifestazioni temporanee quali Festa patronale, Manifestazione fieristica, Fiera, Mostre Mercato, Marché Agricole, Mercato settimanale, Manifestazioni in occasione di Sagre, Fiere, manifestazioni a carattere religioso, benefico o politico o di promozione dei prodotti tipici o locali che coinvolgono attività svolte sia a fini di lucro che a fini sociali e benefici.

L’elenco delle imprese partecipanti dovrà essere fornito, da parte dell’organizzazione, con almeno 7 giorni di anticipo, considerata la durata molto limitata delle attività svolte e della necessità di ottenere specifiche informazioni prima dell’avvio della manifestazione stessa, al fine di poter programmare gli opportuni controlli da parte dell’Azienda USL.

Le eventuali notifiche sanitarie occorrenti dovranno essere presentate, con le stabilite modalità, presso l’ufficio comunale preposto e/o presso lo Sportello unico degli Enti locali, in ragione dei rispettivi ambiti di competenza.

Qualora gli eventi siano ripetuti sullo stesso luogo e alla presenza delle stesse ditte, anche se in date diverse, è sufficiente un’unica notifica indicante tutte le date per l’intero periodo, come da concessioni comunali per gli eventi e gli spazi.

Sono escluse dall’obbligo di notifica sanitaria le strutture mobili, già registrate ai sensi del Reg. CE 852/04, per la preparazione e vendita di alimenti su suolo pubblico e le attività di degustazione promozionale nell’ambito delle attività di vendita all’interno di manifestazioni temporanee.

Le imprese che effettuano vendita e/o somministrazione di alimenti in forma ambulante dovranno effettuare la notifica solo nel caso nel quale svolgano durante le manifestazioni temporanee attività diverse da quelle oggetto della registrazione della quale già dispongono.

Si precisa che l’esercizio della attività richiedenti resta subordinato al rispetto dei requisiti igienico-sanitari previsti. Il tariffario per le prestazioni rese dal Dipartimento di prevenzione dell’Azienda USL per la registrazione delle notifiche sanitarie varia dai 25 ai 50 euro a seconda della tipologia della categoria dei richiedenti.