Tu sei qui

Ecco di cosa discuterà il Consiglio Regionale

Data: 0 Comments

Domani e giovedì alle 9, il Consiglio regionale si riunirà in seduta ordinaria per esaminare un ordine del giorno composto di 24 oggetti, tra cui 4 interrogazioni, 3 interpellanze, 8 mozioni e una proposta di legge.

Ad inizio seduta, i Consiglieri procederanno alla presa d'atto delle dimissioni rassegnate il 10 novembre scorso dal Consigliere Ego Perron (Uv) dalla carica di Assessore al bilancio, finanze, patrimonio e partecipate regionali. Si procederà quindi alla discussione della mozione di sfiducia nei confronti dell'Assessore all'istruzione e cultura, Emily Rini, presentata dai gruppi Alpe, Misto e Area Civica-Stella Alpina-Pour Notre Vallée e M5S.

In merito all'attività legislativa, è stata iscritta la proposta di legge del Movimento 5 Stelle, su cui relaziona il Consigliere Roberto Cognetta, sulla trasparenza degli assegni vitalizi dei Consiglieri regionali. Sul provvedimento la prima Commissione "Istituzioni e Autonomia", il 9 novembre scorso, ha espresso parere contrario a maggioranza.

Tra i punti all'ordine del giorno c'è anche l'approvazione del bilancio di previsione del Consiglio regionale e del relativo Piano degli indicatori e dei risultati attesi per gli anni 2018-2019-2020, su cui la seconda Commissione "Affari generali", lo scorso 6 novembre, ha espresso parere favorevole a maggioranza.

Le interrogazioni

Il Gruppo del Movimento 5 Stelle ne ha presentate tre per chiedere notizie sull'iter seguito per l'affidamento dell'appalto relativo ai lavori di manutenzione del Traforo del Gran San Bernardo; per avere notizie del compenso assegnato ad un artista della Saison Culturelle e dell'assegnazione dello stato di calamità al Comune di Valtournenche in relazione al nubifragio del mese di agosto 2017

I Gruppi Alpe, Misto e Ac-Sa-Pnv ne hanno depositata una congiuntamente e riguarda la mancata presentazione del bilancio di previsione della Regione per il triennio 2018-2020.

Le interpellanze

Le tre interpellanze sono state presentate del Gruppo del Movimento 5 Stelle: due riguardano il Casinò de la Vallée (correzione degli accordi per la ripartizione delle mance e individuazione delle modalità di selezione di personale per assunzioni nei reparti tecnici), la terza vuole invece conoscere gli intendimenti in merito alla presentazione di un provvedimento legislativo per la regolamentazione delle figure professionali di onicotecnico (tecnico delle unghie) e di lashmaker (professionista nell'applicazione di extension per ciglia).

Le mozioni

I Gruppi Alpe e Ac-Sa-Pnv ne hanno presetate tre congiuntamente sulle misure di potenziamento delle azioni di marketing dei prodotti agricoli, promozione di azioni di rivalsa da parte di CVA nei confronti dei responsabili della fornitura di materiale di provenienza cinese e introduzione nel disegno di legge di approvazione del bilancio per l'anno 2018 di interventi di natura fiscale per favorire lo sviluppo economico.

Il Gruppo Alpe ne ha depositate due: impegno a revisionare la legge regionale n. 41/1995 "Istituzione dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente e creazione, nell'ambito dell'Unità sanitaria locale della Valle d'Aosta, del Dipartimento di prevenzione e dell'Unità operativa di microbiologia", prima dell'approvazione dell'atto dell'Ausl; organizzazione di serate informative in materia di prevenzione vaccinale.

Il Gruppo Misto ne ha presentate due: regolamentazione della fruizione dell'area verde di Regione Tzamberlet ad Aosta; richiesta al Parlamento di esprimere un giudizio negativo nei confronti del Fiscal Compact.

I Gruppi Uvp, Uv, Pd e Epav ne hanno depositata una congiuntamente ed è volta a esprimere solidarietà e sostegno al Popolo Catalano

Infine, all'ordine del giorno è stato iscritto per decorrenza termini il disegno di legge recante disposizioni in materia di limiti al prelievo idrico e di tutela dei corsi d'acqua.

I lavori dell'Assemblea saranno trasmessi in diretta sul sito del Consiglio regionale, sul canale YouTube del Consiglio, oltre che sul canale televisivo TV Vallée (canale 15 del digitale terrestre).

La Redazione