Tu sei qui

Dove Viaggi promuove La Société Anonyme de Consommation di Pila.

Data: 0 Comments

Dove Viaggi’ il Magazine sul turismo più diffuso in Italia, nei giorni scorsi ha pubblicato un reportage ‘Estate 2018, i rifugi da non perdere” in cui suggerisce 15 mete, sulle Alpi italiane,  in cui soggiornare almeno una notte, durante l’estate. 

Tra le mete scelte ve n’è anche una valdostana, che un po’ a sorpresa, non rientra tra le località più blasonate come Courmayeur, Cogne o Gressoney Saint-Jean, ma Pila, e più precisamente, La Société Anonyme de Consommation, descritta come  ‘Bellissima location: una vecchia baita trasformata in un efficiente bar–ristorante con uno staff che ha girato il mondo prima di decidere di cucinare in Val d’Aosta. Da provare: il delizioso stinco di Fassone (12 ore di cottura) con la polentina morbida, oppure la seppia arrostita con crema di fagioli e finocchi croccanti e altri piatti tipici rivisitati in chiave moderna”.

Un bel successo per la località posta sopra Aosta, che specialmente dai media nazionali, non ha mai avuto grande interesse in chiave, a differenza di quanto avviene quando si parla di stagione invernale.