Tu sei qui

Dal 15 al 23 settembre torna ‘Plaisirs de culture en Vallée d’Aoste”

Data: 0 Comments

É stata presentata questa mattina a Palazzo regionale la sesta edizione di Plaisirs de culture en Vallée d’Aoste, che si svolgerà da sabato 15 a domenica 23 settembre, in molte suggestive location del territorio valdostano.

L’obbiettivo della manifestazione é quello di promuovere e rafforzare la sensibilità e l’interesse verso il patrimonio culturale materiale e immateriale regionale, offrendo al pubblico la possibilità di visitare diversi siti e di partecipare a numerose iniziative culturali gratuite o a tariffa ridotta.

Saranno numerose le iniziative in programma: dagli accessi a castelli, siti archeologici, musei e mostre ma anche percorsi storici tra le vie cittadine e i quartieri meno conosciuti, nuovi percorsi museali, conferenze e attività didattiche per bambini e famiglie, proiezioni, percorsi che abbinano cultura e natura, organizzati sia dagli uffici del Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali sia da amministrazioni comunali e biblioteche regionali, oltre che da diversi enti e associazioni locali.

La manifestazione, promossa e organizzata dall’Assessorato dell’Istruzione e Cultura si svolge in concomitanza con le Giornate Europee del Patrimonio, promosse il 22 e 23 settembre prossimi, dal Ministero dei beni e delle attività culturali con l’intento di riaffermare la centralità della cultura nelle politiche europee come volano per lo sviluppo economico.

Il patrimonio monumentale sul quale quest’anno si pone l’accento presenta diverse sfaccettature, a partire dalla presentazione dei lavori a Palais Lostan, palazzo nobiliare nel cuore di Aosta, di cui sono appena terminati i restauri, che sarà presentato alla città venerdì 14 alle 21.00. Il centro storico di Aosta Si prosegue con il castello di Issogne, dove verrà inaugurato il nuovo percorso espositivo dedicato alla figura di Vittorio Avondo, e con il castello Sarriod de La Tour, dove verranno presentati il nuovo apparato didattico e il pannello ligneo attribuito a Jean de Chetro (fine del XV secolo), recentemente entrato nelle collezioni regionali. L’Area Megalitica di Aosta sarà avvolta da intense improvvisazioni vocali rivolte ai megaliti, mentre il Museo Archeologico Regionale (MAR) propone interessanti attività didattiche per famiglie e bambini. In collaborazione con la Diocesi di Aosta sarà presentato il restauro degli affreschi della cappella di Marseiller a Verrayes con la concomitante apertura delle cappelle rurali di Challand-Saint-Victor e Gressan.

“Plaisirs de culture en Vallée d’Aoste è un invito a scoprire la ricca diversità del patrimonio culturale della Valle d’Aosta con la guida di esperti e professionisti del settore - sottolinea l’Assessore Paolo Sammaritani -.La rassegna promuove in tutta la regione una serie di iniziative legate alla cultura ed è anche l’occasione per presentare al pubblico le attività di ricerca, studio, restauro, valorizzazione e promozione messe in atto dagli uffici della Soprintendenza regionale.

Per tutta la durata della manifestazione, dal 15 al 23 è previsto l’ingresso gratuito a mostre, castelli e siti archeologici regionali e la partecipazione a iniziative culturali, in forma gratuita o a tariffa ridotta, in diversi musei e istituzioni del territorio. Il calendario completo degli eventi é disponibile sul sito istitutizionale della Regione Valle D’Aosta.

 

 

FM