Tu sei qui

Arresto di Longarini - Per il Presidente del Tribunale di Aosta "Sono fatti che danno discredito alla magistratura"

Autore: Redazione Data: 0 Comments

"Spero che sia, come posso dire, un errore, non posso dire perché non so, poi ci sono dei colleghi di Milano che se ne occupano" lo dice il presidente del tribunale di Aosta, Massimo Scuffi, in merito all'arresto del procuratore capo di Aosta Longarini.

"Mi dispiace - aggiunge - non può che dispiacere specialmente al tribunale, alla giustizia di Aosta, questo è considerato uno dei migliori tribunali. Non c'entra la procura con tribunale".

Arresto di Longarini - L'ordinanza di custodia del gip del Tribunale di Milano

Autore: Redazione Data: 0 Comments

"Le indagini hanno consentito di accertare come a fronte di questa sollecita disponibilità nei confronti dell'amico imprenditore, Longarini abbia ricevuto dallo stesso, oltre a forniture di prodotti caseari, quantomeno favori se non delle vere e proprie remunerazioni, come nel caso del viaggio in Marocco" così il gip del Tribunale di Milano Giuseppina Barbara nell'ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti del procuratore capo facente funzioni Pasquale Longarini

Arresto di Longarini - Indagini su presunti rapporti d'affari tra il Procuratore e l'amico imprenditore

Autore: Redazione Data: 0 Comments

Le indagini che riguardano il Procuratore capo di Aosta Pasquale Longarini e il titolare del Caseificio Valdostano Gerardo Cuomo si concentrano sui rapporti amicali tra i due e, in particolare, anche su presunti rapporti d'affari.

Arresto di Longarini - Soro "In questo momento non abbiamo alcun commento da fare"

Autore: Redazione Data: 0 Comments

"In questo momento non abbiamo alcun commento da fare. Attendiamo l'interrogatorio di garanzia a Milano che non è ancora stato fissato"  così l'avvocato Claudio Soro, difensore del procuratore capo facente funzioni di Aosta, Pasquale Longarini.

Sia Longarini sia Soro si erano occupati, su fronti diversi del caso Cogne: il pm aveva sostenuto l'accusa in primo grado, l'avvocato era il legale dei vicini di casa di Anna Maria Franzoni a Cogne.

La Redazione

Arrestato il procuratore di Aosta Pasquale Longarini, ai domiciliari anche il titolare del Caseificio Valdostano

Autore: Redazione Data: 0 Comments

Pasquale Longarini, procuratore capo della Repubblica di Aosta facente funzioni, è stato arrestato oggi nell'ambito di un'inchiesta della procura della Repubblica di Milano, competente sulla magistratura aostana, e condotta dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Milano. Il reato contestato è 'induzione indebita a dare o promettere utilità' (articolo 319 quater del codice penale). Il magistrato è stato posto agli arresti domiciliari, ai domiciliari è stato posto anche Gerardo Cuomo, titolare del caseificio valdostano.

Questura - I controlli della settimana

Autore: Redazione Data: 0 Comments

Durante la settimana la Polizia di Stato, con il contributo delle specialità e del Reparto Prevenzione Crimine di Torino, ha attuato numerosi servizi di vigilanza e prevenzione ad Aosta e comuni limitrofi.

Gli Agenti hanno controllato 41 persone, molte delle quali con precedenti penali, e 1 attività commerciale.

La Redazione

Truffa al Comune di Fénis - Difesa di Grosjacques "Nessun addebito ancora formalmente contestato"

Autore: Redazione Data: 0 Comments

"Ad oggi, per quanto mi risulta, il procedimento aperto dalla Procura di Aosta a seguito della segnalazione della GdF si trova ancora nella fase delle indagini preliminari, senza che alcun addebito sia stato ancora formalmente contestato agli indagati" così l'avvocato Saverio Rodi, legale di Giulio Grosjacques, in merito alle notizie diffuse sull'inchiesta riguardante i lavori di manutenzione degli impianti della Società Hydroelectrique Clavalié.

Inchiesta Bcc - Chiesto il rinvio a giudizio per l'Assessore Ego Perron, Martino Cossard e Marco Linty

Autore: Redazione Data: 0 Comments

La Procura di Aosta ha chiesto il rinvio a giudizio dell'Assessore Regionale al Bilancio Ego Perron, dell'ex presidente delle Bcc valdostana Martino Cossard e dell'attuale Marco Linty.

L'ipotesi di reato è di "Induzione indebita a dare o promettere utilità" e riguarda il trasferimento, mai andato in porto, della filiale di Fenis dell'istituto di credito da una sede di proprietà a una in affitto, l'ex bar-ristorante "Lo Bistrot" di proprietà di Perron.

Truffa al Comune di Fénis per oltre 200.000 euro - Sei persone denunciate

Autore: Redazione Data: 0 Comments

Truffa in danno di un ente pubblico, false fatturazioni e dichiarazioni fraudolenta, queste le accuse contestate dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Aosta a carico di un gruppo di imprese operanti nel settore dell'energia idroelettrica, che fanno capo all'imprenditore Luigi Berger (che non risulta indagato), attraverso la gestione di un impianto in grado di sfruttare le risorse idriche valdostane.

Pagine