Tu sei qui

Courmayeur - Minoranza: “sospetti di illegittimità che gravano sull'iter di approvazione del Rendiconto 2017“

Data: 0 Comments

Ancora tensione in Consiglio comunale a Courmayeur, dopo l’acceso dibattito nella precedente seduta, avente per oggetto la gestione della promozione turistica del paese, oggi  la minoranza non si é presentata in aula, come era già successo in precedenza. 

Questa volta il Gruppo consigliare, che vede come esponente di spicco l’ex sindaco Fabrizia Derriard, in una nota, ha voluto aspramente sottolineare il modo e i ritardi con cui la Giunta ha presentato il Rendiconto 2017. L’assenza é stata motivata come la volontà di non voler sanare o ignorare questa situazione. 

 

 Il gruppo Consiliare “Courmayeur La Nuova Via” comunica che non ha partecipato alla seduta consiliare convocata per lunedì 6 agosto 2018, non intendendo in alcun modo ignorare e/o sanare i sospetti di illegittimità che gravano sull'iter di approvazione del Rendiconto 2017, per il quale la Giunta comunale ha potuto godere della concessione da parte della Presidenza della Regione di ben 2 successive deroghe ai termini definiti dalla normativa, in ragione di un'arbitraria e non legittima interpretazione, a nostro avviso, di quanto previsto dall'art.70, c. 2, della L.R n. 54-7/12/98.
I FATTI

In data 07 giugno 2018 la Giunta di Courmayeur ha ricevuto la comunicazione della Presidenza della Regione, a firma Laurent Viérin, con la quale, rilevato che lo schema di Rendiconto 2017 non era stato predisposto entro la scadenza stabilita dalle normative del 30 aprile 2018, le veniva assegnato il termine di giorni 20 per la predisposizione dello stesso, ai sensi dell'art. 70, c.2, della LR n. 54 del 7/12/98 che prevede che: «... trascorso il termine entro il quale il bilancio deve essere approvato senza che sia stato predisposto dalla Giunta il relativo schema il Presidente della Regione assegna alla stessa un termine per la sua predisposizione, decorso il quale nomina un commissario, affinché lo predisponga d'ufficio per sottoporlo al Consiglio...»;

In data 26-27 giugno 2018 (ovvero alla scadenza del termine assegnato), il Sindaco di Courmayeur, con la nota registrata al protocollo regionale al n. 11373 comunicava che «... la Giunta comunale non ha potuto provvedere all'approvazione dello schema di rendiconto nei termini assegnati» e chiede «... una proroga di giorni 20 sul termine già assegnato ...»;

In data 04 luglio 2018 il Comune di Courmayeur riceveva la risposta della Regione, a firma della nuova Presidente, Nicoletta Spelgatti, che accordava alla Giunta comunale di Courmayeur una seconda deroga (non prevista dalla normativa), attribuendo «...l'ulteriore termine, perentorio e non ulteriormente prorogabile, di giorni 20 (venti) dal ricevimento della presente per la predisposizione dello schema del rendiconto dell'esercizio finanziario 2017...», senza citare quale norma permetta una seconda proroga dei termini.