Skip to main content

Comuni e Territorio

Courmayeur entra ufficialmente nella rete Climathon

- 0 Comments

Courmayeur entra a far parte del network internazionale Climathon, un evento globale sostenuto dall’European Institute of Innovation and Technology giunto alla sua seconda edizione, forte di un successo che ha visto la partecipazione di oltre 5000 partecipanti, candidate 146 sedi, dislocate in 46 paesi, di 6 continenti.
Il network ha il duplice scopo di sensibilizzare i cittadini in merito ai temi del cambiamento climatico e chiamarli all’azione attraverso la proposta di idee innovative e realizzabili atte a ridurre o contrastare gli effetti che il climate change sta avendo sul loro territorio. Le idee vengono studiate e proposte attraverso il format dell’Hackathon, che vede la partecipazione di autorità di governo, studenti, esperti, professionisti e cittadini ad un workshop dinamico dalla durata di 24 ore non-stop.

“Climathon - spiega il Sindaco di Courmayeur Stefano Miserocchi è un’importante occasione di riflessione e progettazione per tutti coloro che vorranno mettersi in gioco intorno a temi importanti per il futuro della montagna, e su come i cambiamenti climatici globali stiano influenzando il sistema alpino, e di conseguenza le azioni di protezione del nostro sistema territoriale e il suo sviluppo in chiave turistica. Le amministrazioni pubbliche hanno il dovere, oggi più che mai, di velocizzare processi, sensibilità, progetti e politiche che guardino agli importanti cambiamenti che i territori sensibili come il nostro stanno subendo. E’ un lavoro di rete fondamentale che deve essere portato avanti da amministrazioni pubbliche, partner privati, cittadini in una prospettiva di cambiamento e
crescita sostenibile. Climathon si inserisce in questo processo virtuoso al quale Courmayeur è attenta".

L’evento si compone di 3 sfide a cui i partecipanti dovranno trovare una soluzione:
1. Turismo del futuro
2. Turismo sicuro
3. Courmayeur carbon neutrality

"Tale azione - conclude Miserocchi -  segue il fil rouge di ulteriori azioni avviate in questo senso, e ricordo: le candidature del Monte Bianco e dell’Alpinismo a patrimonio dell’Unesco, il lavoro in corso per la mobilità nelle Valli Veny e Ferret, la valorizzazione della Valdigne all’interno dell’ottenimento di Comunità europea dello sport per il 2021, e la recente sottoscrizione della Carta di Courmayeur per gli Eventi Sportivi Sostenibili. Un sincero ringraziamento all’Amministrazione regionale con cui di concerto stiamo portando su tanti fronti diversi e complessi la tutela e valorizzazione del nostro territorio.”

L’evento inizierà Sabato 26 ottobre alle 14 e continuerà non stop fino alle 13 di domenica 27. Si alterneranno, a margine delle sessioni di lavoro, speakers motivazionali ed esperti nell’ambito del cambiamento climatico.

Le iscrizioni al Climathon Courmayeur 2019 sono già aperte al sito: https://climathon.climate-kic.org/en/courmayeur
Si possono iscrivere studenti, imprenditori, esperti sui temi del cambiamento climatico e turismo, policy makers, operatori locali e cittadini sensibili al tema. Le iscrizioni possono essere di singoli partecipanti o gruppi già costituiti.

Al termine dell’evento verranno premiati i team che presenteranno le migliori idee innovative. I premi, offerti dagli sponsor, saranno di 3.000 euro al miglior team e 1.000 euro al secondo e terzo classificato.