Tu sei qui

Corte dei Conti - Le difese chiedono la sospensione sulla vertenza Casinó

Data: 0 Comments

Le difese dei 21 tra Consiglieri regionali ed ex hanno chiesto la sospensione del procedimento contabile per un presunto danno erariale relativo ai 140 milioni di euro elargiti al Casinò di Saint-Vincent, in attesa della sentenza passata in giudicato del parallelo processo penale per truffa aggravata e falso in bilancio.

L’istanza depositata da alcune difese, arriva alla viglia della decisione dei giudici della sezione giurisdizionale della Corte dei conti della Valle d'Aosta dovranno pronunciarsi in via preliminare. La prima udienza é in programma domani.

Il collegio (Pio Silvestri, Paolo Cominelli e Alessandra Olessina) dovrà decidere quindi se 'congelare' l'udienza, con il rischio di attendere anche diversi anni una sentenza penale definitiva e di protrarre sino ad allora il sequestro preventivo, oppure di respingere la richiesta.

Tra le questioni che potrebbero essere sollevate anche quella relativa al difetto di giurisdizione, già discussa durante l'udienza relativa al sequestro preventivo, che è stato in buona parte confermato. Tuttavia non sarebbe esaminata in via preliminare, ma nella sentenza.