Tu sei qui

Conto alla rovescia per il gigante di Solden

Data: 0 Comments

Anche l'aria fredda che sta imperversando in queste ore sulla Valle, sembra volerci ricordare che tra poco il mondo della neve tornerà  protagonista per regalare gioie e dolori, speriamo che i secondi siamo i più contenuti possibili. Se gli amatori dovranno attendere poco più di un mese, il 14 ottobre apriranno al pubblico gli impianti di Cervinia per la lunga stagione invernale, mentre per gli atleti di Coppa del Mondo di Sci Alpino, ad oggi mancano esattamente 50 giorni all'inizio delle gare.

Il 28 ottobre sul ghiacciaio austriaco di Solden, ricoperto nei giorni scorsi da circa 40 centimetri di neve le ragazze apriranno le battaglie della lunga stagione che culminerà con le olimpiadi coreane di febbraio.

Per Federica Brignone la pista del Rettenbach ha un gusto agrodolce, due anni vinse nettamente la gara, conquistando il primo dei cinque successi in Coppa del Mondo, ma anche il ricordo della caduta nella seconda manche nel 2011, dopo aver dominato la prima manche e la prova incolore della scorsa stagione, quando non seppe gestire la pressione sopratutto nella seconda manche. La brutta prestazione alla prima gara costó  caro alla nostra atleta, condizionandola in negativo, a livello psicologico, fino alla trionfale vittoria di San Vigilio di Marebbe dello scorso gennaio.

Quest'anno le cose appaiono diverse, Federica appare più matura e consapevole dei propri mezzi e pare aver trovato anche una diversa serenità. Le pressioni, oltretutto, saranno suddivise tra lei e l'amica rivale Sofia Goggia, e su Marta Bassino dalla quale in questa stagione si ci aspetta il definitivo salto di qualità e la vittoria in slalom gigante, dopo i tre terzi posti conquistati nella scorsa stagione, il primo proprio a Solden. Le nostre tre atlete oltretutto stanno lavorando assieme, tecnicamente sulla neve senza altre compagnie da inizio primavera, cosa che rappresenta un vantaggio in termini di attenzione da parte degli allenatori.
Il gruppo polivalenti è costituito da 5 ragazze ma Nadia Fanchini e Elena Curtoni sono alle prese con il recupero dai loro infortuni.

Partire bene, magari con un podio o con un successo può spianare la strada ad una grande stagione, che potrebbe portare Brignone e Goggia a giocarsi concretamente la Coppa del Mondo assoluta, anche se davanti a loro avranno una Mikaela Shiffrin pronta a bissare il successo dello scorso anno e una Lindsay Vonn, che dopo molte stagioni sta effettuando una preparazione non condizionata da infortuni, aspettando il pieno recupero di Lara Gut, infortunatasi a febbraio durante il riscaldamento per lo slalom della combinata dei Campionati del Mondo, e l'esplosione di qualche giovane come le austriache Ricarda Haser, Stephanie Brunner o la slovacca Petra Vhlova o l'improbabile ritorno ai vertici della classifica generale, per questa stagione, di Anna Veith, visto che la bella sciatrice meglio nota con il cognome da nubile, Fenninger, purtroppo è alle prese con l'ennesimo recupero da un infortunio e non ha ancora potuto rimettere gli sci ai piedi da febbraio, sua ultima gara disputata in Coppa del Mondo.

Tra 50 giorni il primo parziale verdetto sognando di ripartire da dove si era conclusa la stagione 2016/17, il podio tutto azzurro con Brignone Goggia e Bassino festanti al termine della gara.

Fabio Marongiu