Tu sei qui

Condannato a 10 anni per violenza contro la ex moglie

Data: 0 Comments

Un nigeriano di 31 anni, accusato di violenza sessuale e maltrattamenti ai danni della moglie sua connazionale, all'epoca diciannovenne, é stato condannato questa mattina dal Tribunale di Aosta, a 10 anni di reclusione, inoltre i giudici hanno disposto un risarcimento, alla donna, di 10 mila euro.

In base alle indagini e a quanto emerso durante il processo, dietro la minaccia di denunciarla alla questura e di farla tornare in Nigeria, l’uomo costringeva la moglie a ripetuti rapporti, anche quotidiani, nonostante lei esprimesse il suo dissenso, in alcuni casi piangendo, arrivando a colpirla con calci e schiaffi e a sbatterle la testa contro il muro quando si rifiutava di avere rapporti.

I fatti risalgono al settembre e all'ottobre del 2016, e avvennero in due appartamenti, uno a Nus l’altro a Verres.

Lei ci aveva detto - ha riferito in aula una poliziotta - che non era d'accordo con le nozze, indotte dalla famiglia. Era arrivata a Roma, in un centro per migranti, ma si era allontanata prima di completare pratica".