Skip to main content

Cronaca

Cogne - Per la Procura non emergono responsabilità per la morte della piccola sciatrice

- 0 Comments

Per la Procura di Aosta, dalle indagini svolte, sulle morte di Elisa Virginie Degregori deceduta a Cogne mentre sciava con con la sorella e Daniele Gradizzi, maestro della scuola di sci Gran Paradis non sono emerse responsabilità dirette addebitabili agli indagati e a chi ha noleggiato l'attrezzatura da sci alla ragazza. Pertanto il Pubblico Carlo Introvigne ha chiesto al GIP l'archiviazione del fascicolo per omicidio colposo a carico dell'istruttore di sci, e del direttore delle piste del comprensorio di Cogne Denis Lanaro.

La vittima sciava con il maestro, che la sua famiglia conosceva da tempo, e con la sorella di 14 anni, quando sulla pista numero 2 (una rossa, quindi di media difficoltà) aveva perso il controllo degli sci, uscendo dalla zona battuta e scontrandosi verosimilmente con un albero o una roccia.