Skip to main content

Cronaca

Cioccolato VDA - Aggiudicato il fabbricato per 2,6 milioni di euro

- 0 Comments

Una società italiana da poco costituita e parte della multinazionale Ortu holding con sede in Olanda si è aggiudicata in via provvisoria, lo stabilimento della ex Feletti di Pont-Saint-Martin. Il capannone e i macchinari erano stati messi in vendita dopo il fallimento della Cioccolato Valle d'Aosta spa, che lo aveva acquistato nel 2016 grazie a 3 milioni e 950 mila euro di mutui Finaosta.

"Informalmente la società ha comunicato la volontà di ristrutturare lo stabilimento, di far ripartire la produzione con sollecitudine, stimando un impiego di almeno 20-30 persone. - spiega il curatore fallimentare, il commercialista torinese Filippo Canale - Si può stimare che sarà soddisfatto oltre il 50 per cento del credito di Finaosta". Fino al 29 luglio prossimo possono arrivare altre offerte, con un rialzo minimo del 10 per cento.

Presumibilmente saranno soddisfatte le richieste di una buona parte dei creditori privilegiati (ex dipendenti, professionisti e artigiani, a cui spetterebbero circa 300 mila euro). Resteranno invece esclusi diversi fornitori, che vantano crediti chirografari per circa 400 mila euro.

La società ha già versato una caparra del 10% dei 2,6 milioni di euro, somma per la quale si è aggiudicata il bene, e ha tempo fino a fine settembre per completare il pagamento.

 Sulla concessione dei mutui indaga la Corte dei conti