Tu sei qui

Casinó - Zampa: “Il principale problema è che la politica non decide”

Data: 0 Comments

É appena iniziato nella sede della Regione, l’incontro tra i rappresentanti dei lavoratori del Casinó de la Vallée, l’Assessore alle Finanze Stefano Aggravi e i capogruppo di maggioranza per affrontare la situazione della società a meno di 24 ore, dalla possibile discussione del bilancio d’esercizio 2017, che salvo colpi di scena sarà rinviato alla prossima settimana. 

La tensione tra i sindacati era palpabile. Walter Zampa UGL:Siamo qui nella speranza di avere risposte dalla proprietà. Formalmente siamo stati convocati per approfondire la problematica dell’accantonamento posto a bilancio come costo di natura economica di 12,5 milioni di euro legata all’appicazione della Legge Fornero. Una scelta voluta dalla allora Giunta (Pierluigi Marquis Presidente e Albert Chatrian Assessore al Bilancio) e non certo da noi, il cui impatto era facilmente prevedibile sul conto economico 2017. 

Il problema della società é di natura essenzialmente politica, la proprietà (la Regione ndr) non prende ne decisioni ne fa scelte. I ricavi in questo ultimo anno non sono aumentati, sono intervenuti sono nella riduzione dei costi. Dopo la chiusura di Campione non è stata messa di in campo nessuna azioni per attrarre i loro giocatori. Avremmo potuto portarli a giocare nelle nostre sale, ma come sempre non c’è stata alcuna azione concreta e i loro clienti ora sono andati nei Casinó francesi o svizzeri. 

Con apprensione abbiamo saputo del possibile rinvio dell’approvazione del Bilancio, se fosse così sarebbe l’ennesima riprova di una classe politica incapace di decidere”.