Tu sei qui

Casinó - UV e UVP lanciano l’allarme per una possibile nazionalizzazione della società

Data: 0 Comments

 

Union Valdôtaine e Union Valdôtaine Progressiste, in un comunicato stampa a firma lancio l’allarme sul futuro del Casinó, che secondo la loro versione potrebbe passare nelle mani dell’ammistrazione statale, secondo un piano avente a capo la Lega. Per questo motivo i due gruppi lancio l’appello a tutte forze autonomiste, in salvaguardia delle prerogative della nostra regione e del suo Statuto Speciale. 

 

Comunicato stampa di UV e UVP:

Alla vigilia della riunione di domani, giovedì 13 settembre 2018, della seconda e della quarta Commissione in forma congiunta, durante la quale si confida di poter finalmente conoscere le reali intenzioni della maggioranza sul Casinò al termine di una lunga estate mediatica, i gruppi consiliari Union Valdôtaine e Union Valdôtaine Progressiste esprimono forte preoccupazione per le notizie apparse sui mezzi d'informazione locale circa l'emergere della volontà della Lega di Salvini di allungare le mani sulla Casa da gioco di Saint-Vincent, nazionalizzandone la gestione. 

«Auspicando che non vi sia alcuna corresponsabilità politica locale in questa trama - puntualizzano i Consiglieri di UV e UVP -, anche se la gestione quotidiana della crisi del Casinò da parte del Governo regionale alimenta più di un sospetto in merito, invitiamo tutte le forze autonomiste e regionaliste, fuori e dentro il Consiglio Valle, a vigilare affinché ogni tentativo di invasione della nostra Autonomia sia respinto con fermezza, rammentando qui come nel 2002 prevalemmo dinanzi alla Corte Costituzionale a difesa delle nostre prerogative sulle Casa da gioco.»