Tu sei qui

Casinò - Individuati i professionisti per il piano di riorganizzazione

Data: 0 Comments

Procede il lavoro dell'amministratore unico del Casinò di Saint-Vincent Giulio Di Matteo verso il piano di riorganizzazione della casa da gioco che dovrà essere presentato entro il 10 maggio alla proprietà. Sono stati infatti individuati i professionisti che dovranno aiutare Di Matteo a redigerlo, le buste del bando del 2 aprile sono state aperte ieri pomeriggio e le domande pervenute all'azienda erano oltre la trentina, i lavori infatti sono iniziati alle 14 per teminare a mezzanotte.

"Abbiamo individuato i cinque professionisti che saranno incaricati di realizzare il piano di ristrutturazione entro il 10 maggio. Nei prossimi giorni saranno informati della nostra decisione, insieme alla proprietà, cui comunicheremo nomi e compensi - ha detto Giulio Di Matteo all'Ansa - abbiamo aperto le buste ieri, iniziando alle 14 e finendo poco prima di mezzanotte. Erano arrivate 30-40 domande, tutte di alto profilo e di studi importanti. C'è grande soddisfazione, è stato un bando molto partecipato".

Non sono state ritenute idonee due domande giunte per il bando del 5 aprile, relativo alla ricerca "di un incubatore", un professionista o una società che avrebbe dovuto occuparsi di 'analisi dei processi aziendali e definizione di piani di sviluppo organizzativo e del personale'. "La speranza è di riuscire a capire, lavorando con i cinque professionisti, se potremo farne a meno", auspica Di Matteo.

I cinque professionisti sono:

Professionista settore giochi - Paolo Giovannini e Francesco Marino

Professionista settore alberghiero/congressual -  Daniele Botta;

Dottore commercialista con esperienza in ristrutturazione debito e piani industriali - Massimo De Dominicis, DDP Partners - Studio Associato Commercialisti di Milano;

Avvocato giuslavorista esperto in procedure di ristrutturazione -  Vittorio Provera, Studio Trifirò e Partners di Milano;

Avvocato/advisor legale piano di ristrutturazione - Silvio Tersilla, Studio Gianni Origoni Grippo Cappelli Partners di Roma

La Redazione