Skip to main content

Cronaca

Carcere di Brissogne - Osapp "E' diventato un call center illecito"

- 0 Comments

Osapp, il sindacato di Polizia Penitenziaria, dopo il ritrovamento nella casa circondariale di Brissogne di uno smartphone funzionante, delle cuffie microfono e un caricabatteria in due celle, lanciano l’ennesimo allarme sicurezza. 

"Constatiamo che le carceri, con il ritrovamento di 'grappoli' di cellulari, si trasformerebbero, senza l'incessante lavoro di controllo della polizia penitenziaria, in luoghi con 'postazioni telefoniche pubbliche' o in call center ovviamente illeciti, che rappresenterebbero uno smacco alle regole primarie di una sicura detenzione, quella di impedire una comunicazione indiscriminata con l’esterno. -  Commenta Leo Beneduci, segretario generale dell'Osapp. Il carcere di Aosta, ormai, dimenticato da tutti, ultimo avamposto terra di nessuno ancora oggi senza Direttore e Comandante di Reparto titolari, il suo buon andamento è dovuto solo e soltanto grazie al senso di abnegazione e alta professionalità del personale di polizia penitenziaria".