Skip to main content

Scuola e Formazione

Bruxelles - Sophie Gorret e Gloria Levi premiate al 14o concorso EA/CoR Secondary Schools Competition

- 0 Comments

Sono stati premiati ieri a Bruxelles i ragazzi che hanno partecipato al 14o concorso EA/CoR Secondary Schools Competition, nato per sensibilazzare tramite un test a scelta multipla e la redazione di un saggio, le loro conoscenze delle politiche e delle Istituzioni europee.

Tra 21 vincitori, provenienti da Estonia, Irlanda, Italia, Lituania, Polonia, Romania e Slovacchia, anche le studentesse valdostane Sophie Gorret e Gloria Levi,  dell’Istituzione scolastica di istruzione liceale, tecnica e professionale ISILTeP di Verrès. Le due ragazze dopo aver  visitato la capitale europea, il Parlamento Europeo e il Museo della storia europea, hanno ricevuto il premio a megarine della sessione plenaria del Comitato delle Regioni alla presenza del Presidente Karl-Heinz Lambertz.

Presente alla cerimoia il membro valdostano del Comitato delle Regioni e  Consigliere regionale Pierluigi Marquis, che, nel fare le proprie congratulazioni alle studentesse valdostane premiate, ha espresso profonda soddisfazione per un’iniziativa che, in un momento in cui il progetto europeo è messo in discussione, avvicina i giovani di diversi paesi e ha auspicato che l’esperienza di oggi sia la base per scambi futuri tra i giovani europei.

"Questa è una ulteriore opportunità che viene offerta ai giovani valdostani, che hanno potuto così conoscere il funzionamento delle Istituzioni europee e confrontarsi con giovani di altre Regioni europee. - Ha dichiarato l'Assessore agli Affari europei Luigi Bertschy - Con queste piccole iniziative si ottengono grandi risultati di integrazione e di apertura verso un’Europa che deve diventare sempre più un punto di riferimento per gli Stati membri. Dalla cultura della conoscenza passando per quella del lavoro, il ruolo delle Istituzioni è quello di offrire ai giovani occasioni per ampliare i propri saperi e aprire la propria mente. I giovani sono coloro in cui coltivare le nostre speranze e i nostri obiettivi a lungo termine".