Skip to main content

Economia e Lavoro

BCC - Ferrè: "Pronti ad aprire un tavolo di confronto per salvare il Casinò, partendo da una riduzione dei costi"

- 0 Comments

A margine dell'assemblea dei Soci della BCC Valdostana, svoltasi sabato 27 ottobre 2018 a Gressan, con cui l'Istituto bancario ha approvato all’unanimità l’ultimo atto necessario per l’adesione al Gruppo Bancario Cassa Centrale Banca – Credito Cooperativo Italiano SPA-, il presidente Davide Ferrè ha aperto alla possibilità di giungere ad un accoro extragiudiziale per risolvere l'annosa questione Casinò.

Ferrè, dopo aver ricordato come tutte le banche del territorio abbiano delle posizioni creditorie aperte con la società che gestisce la Casa da Gioco, ha confermato che nei giorni scorsi sono stati avviati dei contatti con l'Assessore al Bilancio della Regione Stefano Aggravi, per rinegoziare il debito.

Gli Istituti di credito, perciò potrebbero essere convocati in modo ufficiale, nei prossimi giorni in Regione, per tracciare una strada, che possa salvare il Casinò, evitando l'apertura della lunga e complessa vertenza giudiziaria. Il Presidente della BCC ha fatto sapere, che la condizione ineluttabile per raggiungere a un accordo, è quella di una sostanziale e immediata riduzione dei costi, e non un apporto di denaro pubblico. Contenimento delle spese che dovrebbe passare inevitabilmente per un forte taglio del personale.