Skip to main content

Economia e Lavoro

Asssociazione CCI AlpMed - Rosset "Stiamo ipotizzando un'offerta turistica per collegare le differenti aree di pregio naturalistico esistenti all’interno dell’Euroregione"

- 0 Comments

Le Camere di Commercio dell’Associazione CCI Alpmed si sono questo lunedì, 7 ottobre, a Roma, in concomitanza con l’Eurochambres Economic Forum, per un’assemblea che ha rappresentato l’occasione per ribadire l’importanza dell’attività portata avanti per la promozione e la tutela delle imprese che operano nell’area geografica facente capo all’Euroregione. All’incontro erano presenti i rappresentanti di Auvergne-Rhônes-Alpes, Liguria, Piemonte, Provence-Alpes Côte d’Azur, Sardegna e Valle d’Aosta.

“L’obiettivo - spiega Nicola Rosset, Presidente della Chambre Valdôtaine e alla guida anche dell’Associazione Alpmed – è quello di cercare di portare all’attenzione delle Istituzioni quelle che sono le reali esigenze delle nostre imprese. In questo senso cercheremo di dare vita nel corso dell’anno eventi che possano favorire sempre di più il confronto tra i diversi attori proprio per cercare di raccogliere le loro necessità e fare degli imprenditori gli attori protagonisti di questa importante iniziativa”.

Tra gli argomenti in discussione la volontà di dare nuovo impulso al coinvolgimento delle imprese dei differenti territori per rendere sempre più incisiva la presenza degli attori economici nell’ambito del Parlamento Europeo delle Imprese, l’appuntamento annuale che vede imprenditori e sistemi camerali provenienti dai diversi paesi europei confrontarsi direttamente con i rappresentanti delle Istituzioni dell’Unione Europea. In discussione anche la proposta di realizzazione di un progetto turistico finalizzato alla valorizzazione dei parchi, delle riserve e delle aree naturalistiche delle regioni aderenti ad Alpmed.

“Quella dell’attenzione alla tutela e alla valorizzazione del territorio è certamente uno degli elementi comuni tra tutti i partner Alpmed – conclude Rosset – proprio per questa ragione stiamo ipotizzando una iniziativa che possa andare ad arricchire l’offerta turistica delle singole regioni creando un ideale percorso per collegare le differenti aree di pregio naturalistico esistenti all’interno dell’Euroregione. Si tratta di una iniziativa che siamo certi potrà rappresentare un interessante atout da spendere sul mercato internazionale”.