Tu sei qui

Appennino Tosco-Emiliano - Venti milioni di euro dal Governo per il rilancio delle località sciistiche

Data: 0 Comments

FIRMATO ANCHE UN PROTOCOLLO D'INTESA TRA TOSCANA ED EMILIA ROMAGNA PER L'AVVIO DELLA FERROVIA TRANSAPPENNINICA

Venti milioni di euro dal governo per riqualificare gli impianti sciistici dell'appennino tosco-emiliano, potenziare la collaborazione tra le Regioni Toscana ed Emilia Romagna verso una promozione turistica congiunta e creare un unico grande comprensorio sciistico, questo prevede il protocolo d'intesa firmato matedì 22 novembre tra il sottosegretario di Stato Luca Lotti, il Presidente della Toscana Enrico Rossi e l'Assessore al Turismo dell'Emilia Romagna Andrea Corsini.

Il protocollo stabilisce, in aggiunta alla cifra messa a disposizione dal governo, l'impegno finanziario anche da parte delle due Regioni per tutte le attività di revisione, sostituzione e ampliamento degli impianti di risalita e per la revisione e realizzazione di impianti di innevamento artificiale. La Toscana e l'Emilia-Romagna metteranno a disposizione 16 milioni di euro.

Soddisfazione è stata espressa dal Presidente dell'Anef, Associazione Nazionale Esercenti Funiviari, Valeria Ghezzi per la quale il protocollo "rappresenta un'ottima opportunità non solo per il rilancio delle località sciistiche dell'Appennino tosco-emiliano ma anche di tutti quei borghi e città d'arte di cui è ricco quel territorio. Le risorse saranno destinate innanzitutto  ma non solo all'ammodernamento ed al collegamento delle aree sciabili situate tra Abetone e Sestola con la creazione di un grande comprensorio sciistico in grado di rispondere alle più moderne esigenze turistiche e di sostenibilità ambientale. L'auspicio del Governo ma anche di Anef è che questi fondi vengano anche utilizzati per valorizzare e rendere più attrattiva e competitiva tutta quell'area attraverso un'offerta turistica integrata".

È di poche settimane fa la firma di un altro protocollo d'intesa, che ha coinvolto anche la Città metropolitana di Bologna, i Comuni di Pistoia e di Alto Reno Terme e le Unioni di Comuni Alto Reno, Appennino Bolognese, Valli del Reno, Lavino e Samoggia e Appennino Pistoiese, per dare l'avvio al progetto della cosiddetta FeRrovia Transappenninica attraverso la valorizzazione della Linea Ferroviaria Porrettana. Ma non solo, le due Regioni, prima dell'estate hanno confermato la loro alleanza per la promozione turistica congiunta con un nuovo protocollo d'intesa firmato tra Toscana Promozione Turistica e APT Servizi Emilia Romagna con lo scopo di incrementare i flussi turistici italiani e stranieri, valorizzare i percorsi meno noti e creare un'offerta turistica integrata che metta insieme le tematiche del turismo verde e naturalistico, della vacanza all'aria aperta, del benessere, del turismo bianco, del cicloturismo e del turismo culturale.

g.p.