Skip to main content

Territorio ed Eventi

Aosta - A Capodanno no a 'botti' droni e alla vendita di bottiglie in vetro

- 0 Comments

L'Amministrazione comunale di Aosta in concerto le Forze dell’Ordine, hanno stabilito alcune regole e divieti per consentire che i festeggiamenti per capodanno, avvengano in serenità e per prevenire situazioni di pericolo.

Nelle giornate del 31 dicembre 2018 e del 1° gennaio 2019, a tutela della pubblica incolumità e della sicurezza urbana sarà vietato fare esplodere botti, sparare con armi da fuoco, lanciare razzi, accendere fuochi d’artificio, innalzare aerostati con fiamme, mortaretti e/o similari, o in genere cagionare esplosioni ed accensioni pericolose e far esplodere qualsivoglia articolo pirotecnico su tutto il territorio comunale e, in particolar modo, visto il notevole assembramento di persone, nelle piazze Roncas, Chanoux e Giovanni XXIII e nelle vie Carabel, Tourneuve, Martin et, Abbé Trèves, Abbé Henry, Abbé Gorret, Croce di Città, De Sales lato Ovest, Forum, San Giocondo, Saint-Bernard de Menthon e Conte Tommaso.

Dalle ore 18 del 31 dicembre 2018 alle ore 3 del 1° gennaio 2019 vigerà, inoltre, il divieto di distribuzione e di vendita da asporto di contenitori in vetro per bevande in tutti i pubblici esercizi e rivendite di qualsiasi tipologia, ubicati all’interno del perimetro (e nelle stesse vie e piazze) delimitato da piazza Arco d’Augusto, via Garibaldi (lato nord), via Torino, via Festaz, via Sant’Anselmo, via Porta Praetoria, piazza Chanoux, via De Maistre, via De Sales, piazza Giovanni XXIII, via Forum, piazza Roncas, via Martinet, via Abbé Gorret, via Tourneuve, via Monte Solarolo, corso Saint-Martin-de-Corléans (nel tratto compreso tra via Monte Solarolo e corso XXVI Febbraio) corso XXVI Febbraio, viale della Pace lato Sud, via Croce di Città, via Malherbes, via Marché Vaudan e Piazza della Repubblica. Nel medesimo orario sarà anche vietato accedere all’interno di piazza Roncas con contenitori di bevande di qualsiasi tipologia costituiti da lattine o bottiglie in vetro.

Il sorvolo a mezzo di Aeromobili a Pilotaggio Remoto o Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR e SAPR, genericamente conosciuti con il termine di “droni”) è vietato se non autorizzato dall’Ente nazionale per l’aviazione civile(Enac)