Tu sei qui

Anche la Valle d’Aosta partecipa al fondo emergenza abitativa per Genova

Data: 0 Comments

La Valle d’Aosta, come tutte le Regioni italiane contribuirà fattivamente all’emegenza abitativa venutasi a creare a Genova, dopo la tragedia del crollo del Ponte Morandi, avvenuta lo scorso 14 agosto, devolvendo il 2% delle risorse per l’edilizia residenziale pubblica, circa 264.000 euro, stanziate dallo Stato a favore degli enti locali regionali. 

Nell’ambito di questo fondo è stato anche deciso un contributo di solidarietà alla regione Liguria per far fronte alle esigenze che si sono determinate in seguito al crollo del Ponte Morandi a Genova come accaduto in altre situazioni drammatiche. Si tratta complessivamente di 321 milioni,  é il contributo di solidarietà per Genova. - Ha dichiarato il Vicepresidente Giovanni Toti (Presidente della Liguria), al termine della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome - Il fondo dovrà finanziare programmi di recupero dell’edilizia residenziale pubblica, in particolare per quanto riguarda il ripristino degli alloggi anche ai fini dell’adeguamento energetico, degli impianti e del miglioramento sismico degli immobili.

Ho poi informato la Conferenza delle Regioni, sulle relazioni con il Governo per quanto concerne il ‘Decreto per Genova e le infrastrutture“.