Skip to main content

Salute e Ambiente

Ambiente - Parte 8 settembre la stagione venatoria

- 0 Comments

E' stato approvato quest'oggi dall'esecutivo della Regione il Calendario venatorio per la stagione di caccia 2019 - 2020, che partirà il prossimo 8 settembre e si concluderà il 26 gennaio 2020, con alcune significative novità rispetto allo scorso anno.

In particolare, le classi di prelievo degli ungulati sono state aggiornate e riorganizzate secondo le Linee guida nazionali impartite dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, il Comitato regionale per la gestione venatoria è stato maggiormente responsabilizzato nella compilazione delle graduatorie di merito per l’assegnazione nominativa dei capi di ungulati e nella gestione delle braccate al cinghiale e, infine, è stata introdotta la possibilità di utilizzare strumenti termici per l’osservazione delle specie animali più elusive, come il cinghiale e il cervo, che, aumentando l’osservabilità di queste specie, possono potenzialmente concorrere al conseguimento del piano di abbattimento, contribuendo all’ottimizzazione della gestione del territorio agro-silvo pastorale.

"Questo Calendario venatorio – dichiara l’Assessore Albert Chatrian – è il risultato del coordinamento tra l’Assessorato, il Comitato regionale per la gestione venatoria, la Consulta faunistica regionale e l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, enti che desidero ringraziare per la fattiva collaborazione.

Nella definizione del documento abbiamo sempre dedicato grande considerazione alla tutela delle specie e la conseguente delibera, sottoposta alla Giunta e approvata oggi, rappresenta un punto di equilibrio positivo che viene incontro alle diverse esigenze e aspettative".

 

Al seguente link il calendario completo

https://drive.google.com/file/d/1TMKf4P3po4ZeYAbyvt5Raea3BM7Oh0HP/view