Tu sei qui

40 giorni alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang

Data: 0 Comments

Tra 40 giorni si apriranno le 23esime Olimpiadi invernali, che quest’anno si terranno a PyeongChang, Corea del Sud. In un’annata in cui l’Italia sarà mera spettatrice ai Mondiali di Calcio di Russia, l’appuntamento di febbraio, si carica di un’importanza ancora più profonda. Dopo la delusione arrivata dallo sport nazionale per eccellenza, dalla neve e dal ghiaccio potrebbe arrivare il riscatto sportivo per la nostra nazione. 

Posto l’assoluto rispetto per tutti gli azzurri che prenderanno parte ai giochi, in tutte le discipline, anche quelle che vengono erroneamente definite minori, ad oggi due tra i quattro atleti più attesi alla grande impresa sono valdostani. Naturalmente stiamo parlando di Federica Brignone, fresca vincitrice a Lienz in slalom gigante e di Federico Pellegrino, che in questa stagione ha colto due secondi posti nelle ultime prove di KO Sprint. 

Lunedì 12 sarà proprio Federica Brignone a cimentarsi nella sua gara, lo slalom gigante, che sarà la seconda prova, dopo la discesa maschile, la prima femminile che si correrà. Quello sud coreano è un bel pendio per il gigante, tecnico dove la nostra rappresentante può puntare all’oro. La grande incognita che pende su tutte le competizioni, sarà la qualità della neve. Le località sede di gara si trovano molto vicine al mare, e l’influenza delle correnti marine potrebbero far cambiare spesso le condizioni del manto nevoso, trasformandolo da molle a duro e viceversa in pochissimo tempo. Se quel lunedì ci sarà ghiaccio, Federica potrà togliersi forse la più grande soddisfazione della sua carriera.  

Neanche un giorno per riposarci e recuperare qualche ora di sonno, le gare a causa del fuso orario si svolgeranno quando in Italia sarà notte fonda, e martedì 13 Federico Pellegrino sarà impegnato nella sua KO Sprint a Tecnica Classica, quella meno congeniale al poliziotto di Nus, ma la forma e la condizione stanno crescendo e per quel giorno  potrebbero essere al top. 

Sabato 17  Federica Brignone cercherà  la medaglia in SuperG, sulla pista che l’anno scorsa la vide quarta. Tutto dipenderà da come sarà tracciata la gara è da quanto dura sarà la neve. 

Domenica 18 Federico Pellegrino e compagni, tra cui probabilmente anche Francesco De Fabiani, cercheranno la medaglia nella staffetta. 

Mercoledì 21 Pellegrino e Noeckler saranno tra i favoriti per la Team Sprint. 

Venerdì 23 nella Combinata Alpina femminile Federica Brignone,  proverà a ripetere quanto fatto a Crans Montana nel marzo scorso, quando fu prima e seconda nella specialità.

 

 

FM