Tu sei qui

1388 visitatori per la mostra “La Strage degli Innocenti” di Guido Reni

Data: 0 Comments

Si è chiusa il 18 febbraio al  Museo Archeologico regionale di Aosta “La mostra La Strage degli Innocenti”, manifesto  del Raffaellismo di Guido Reni curata dal Prof. Mario Scalini, direttore del Polo museale dell’Emilia-Romagna, in collaborazione con Elena Rossoni, direttrice della Pinacoteca Nazionale di Bologna, con ottimo riscontro di pubblico: 1.388 persone, con una media giornaliera di 36,47 visitatori.

L’esposizione, è stata ideata intorno al prestito eccezionale, magistrale opera di Guido Reni, di rientro dalla Francia, dove era stata esposta al Musée Condé di Chantilly in una rassegna curata dal Prof. Pierre Rosenberg.

Oltre al grande dipinto del XVII secolo la mostra è stata arricchita da apparati multimediali e da altre due opere d’arte di grande pregio, La Perla di Modena, assegnata a Raffaello, e il dipinto Enea viene fermato da Venere mentre tenta di trafiggere Elena di Luca Ferrari.

Siamo particolarmente orgogliosi di aver ospitato in Valle d’Aosta, negli spazi del Museo Archeologico regionale questa esposizione d’eccellenza dedicata al capolavoro di Guido Reni. – Commenta Emily Rini Assessore all’Istruzione della Regione - L’evento espositivo proposto al pubblico rappresenta un esempio virtuoso di armonizzazione delle attività di valorizzazione dei beni storico-artistici pubblici sancita dal decreto legislativo 42/2004, ed ha visto la luce grazie alla collaborazione istituzionale tra l’Amministrazione regionale e il Polo Museale dell’Emilia-Romagna”.

 

La Redazione