Skip to main content

Salute e Ambiente

11 ottobre torna anche ad Aosta, la ‘La Giornata Mondiale della Vista’

- 0 Comments

 

L’11 ottobre si celebrerà anche in Valle d’Aosta, la ‘Giornata mondiale della vista’, iniziativa promossa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB (di cui esiste una Sezione italiana), insieme all'Unione mondiale dei ciechi (in Italia l'UICI, che collabora con la IAPB attraverso le sue Sezioni provinciali). 

Il tema della ‘Giornata’ sarà la prevenzione, infatti le malattie oculari che, se non curate nei tempi corretti, possono portare alla cecità o compromettere gravemente la vista. Da un recente studio si é appurato che circa l'80% dei casi di cecità sono considerati prevenibili. Secondo i dati diffusi sempre dall'OMS (WHO) a ottobre 2017 nel mondo vivono 36 milioni di ciechi e 217 milioni d'ipovedenti, per un totale di 253 milioni di persone; '81% di essi hanno un'età uguale o superiore ai 50 anni.

"Globalmente - scrive l'OMS - le malattie oculari croniche sono la principale causa di perdita della vista. Gli errori rifrattivi non corretti e la cataratta non operata sono le due cause principali di vision impairment. La cataratta non operata resta la principale causa di cecità nei Paesi a basso e medio reddito".

In occasione della Giornata Mondiale della Vista, IAPB Italia Onlus organizza in diverse città italiane iniziative per la prevenzione delle malattie e disturbi della vista, come conferenze, check-up oculistici gratuiti, punti informativi. La prevenzione non ha età. La IAPB Italia onlus consiglia di sottoporsi a controlli oculistici periodici per la diagnosi precoce, la cura tempestiva delle malattie oculari e l’accesso alla riabilitazione visiva.

In Valle d’Aosta l’iniziativa sarà organizzata dall’ Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. 11 ottobre 2018, alle ore 20.30 nei locali della sezione UICI in via Silvano Lucat 2/a ad Aosta, si terrà una conferenza sulla prevenzione dei rischi della cecità, che vedrà come relatore  il dott. Andrea Cordelli medico oculista dell’Azienda Sanita locale.