Tu sei qui

Presentata la quinta edizione del Festival Nazionale dello Sport Integrato

Data: 0 Comments

Courmayeur ospiterà il prossimo weekend, venerdì 15 e sabato 16 dicembre, la quinta edizione del Festival nazionale dello sport integrato e del cinema d'inclusione.

L'iniziativa, che mantiene lo slogan "Alto in Europa", è curata dallo CSEN, Centro Sportivo Educativo Nazionale, Antenne Handicap VdA Onlus e Framedivision, gruppo di lavoro che opera nell'ambito dell'immagine contemporanea e del cinema, con il sostegno del Consiglio regionale della Valle d'Aosta, il Comune di Courmayeur e di Fondazione CRT di Torino, e con il partenariato di Special Olympics Italia, del Comitato Italiano Paralimpico VdA, del CONI VdA, del CSV-Coordinamento Solidarietà Valle d'Aosta, del Liceo Linguistico di Courmayeur, dell'Università della Valle d'Aosta e dell'Ordine degli Psicologi della Valle d'Aosta e di Skyway Monte Bianco.

"Questo Festival è un emblema dell'integrazione, dell'accettazione e della valorizzazione delle diversità, di cui possiamo capire la ricchezza una volta distrutti gli stereotipi e cambiando prospettiva - ha detto il Consigliere segretario dell'Assemblea regionale André Lanièce - siamo orgogliosi di sostenere questa rassegna, che nel tempo ha saputo modellarsi alle aspettative dei fruitori e allargare il suo campo d'azione, coinvolgendo sempre più le scuole e dando impulso alla realizzazione di cortometraggi".

Questa quinta edizione prenderà avvio al Pavillon du Mont-Fréty di Skyway Monte Bianco, e si concluderà sabato 16 dicembre al Centro Congressi  con un programma di dieci cortometraggi in concorso, una categoria di due film fuori concorso (un cortometraggio di animazione e un lungometraggio) e una sessione aperta di workshop "Il cinema come strumento esperienziale e sensoriale per imparare a ri-conoscersi e a guardare gli altri".

La Giuria è presieduta da Mario Cristina, esperto di video come strumento riabilitativo e di integrazione sociale con persone che vivono una condizione di difficoltà e di emarginazione, ed è composta da Carolina Zimara, laureata in scienze della comunicazione, Laura Ferro, ricercatrice di Psicologia Dinamica presso l'Università della Valle d'Aosta e delegata rettorale per la Disabilità, Caterina Quarello, psicoterapeuta specializzata in Psicoterapia Psicoanalitica dell'Età Evolutiva e Consigliera dell'Ordine degli Psicologi Valle d'Aosta come referente della Commissione Formazione,  Stefano Joly, educatore e consigliere del CSV Valle d'Aosta, con la delega sul tema della disabilità, Mario Vietti, Vicepresidente del CONI Valle d'Aosta. Anche quest'anno una Giuria giovani, formata dagli studenti del Liceo linguistico di Courmayeur e dell'Università della Valle d'Aosta, assegnerà l'attestato "riconoscimento giovani".

Il concorso di cortometraggi che si è concluso il 29 novembre ha riscontato un'ottima partecipazione (20 i cortometraggi arrivati) sia da parte di associazioni o enti coinvolti nel sociale e nel volontariato sia da parte di registi e videomaker che hanno individuato nei loro lavori il contenuto descritto dal bando con il desiderio di poter vedere proiettati i propri cortometraggi durante un'esperienza di festival.

Ulteriori informazioni sono reperibili al sito www.festivalsportintegrato.it

La Redazione