Tu sei qui

Ecco di cosa discuterà il Consiglio Regionale

Data: 0 Comments

Domani e mercoledì, alle 9, il Consiglio regionale si riunirà in seduta ordinaria per esaminare un ordine del giorno composto di 45 oggetti, tra cui 13 interrogazioni, 21 interpellanze, 4 mozioni e 2 disegni di legge.

L'Assessore all'Agricoltura Alessandro Nogara sull'aggiornamento degli importi della tassa di concessione annuale delle aziende agrituristico-venatorie, faunistico-venatorie e dei centri di riproduzione della fauna selvatica allo stato naturale.

In merito all'attività legislativa, dei due provvedimenti, il primo modifica la normativa regionale in materia di redazione del Bollettino ufficiale della Regione e di pubblicazione degli atti della Regione e degli Enti locali, mentre il secondo riguarda l'assestamento del bilancio di previsione per il 2017 e variazioni al bilancio di previsione per il triennio 2017/2019. Entrambi i testi di legge hanno ottenuto il parere favorevole a maggioranza della seconda Commissione "Affari generali".

Le interrogazioni

I gruppi Alpe, Area Civica - Stella Alpina - Pour Notre Vallée e Misto ne hanno depositata una congiuntamente in merito alla ricognizione degli edifici scolastici regionali necessitanti di interventi di messa a norma.

I gruppi Alpe e Ac-Sa-Pnv ne hanno depositate tre congiuntamente: proposte avanzate ai rappresentanti di Trenitalia e RFI per la gestione della tratta ferroviaria, aggiornamento delle graduatorie del Conservatoire de la Vallée d'Aoste per l'anno accademico 2017/2018, risultanze della riunione del gruppo di lavoro sui trasporti svoltasi a Trento nell'ambito del progetto di strategia macroregionale per l'area alpina Eusalp.

I gruppi Ac-Sa-Pnv e Gruppo Misto ne hanno presentata una congiuntamente sulla realizzazione di un distaccamento del Corpo valdostano dei Vigili del fuoco in bassa Valle.

Il gruppo Ac-Sa-Pnv ne illustrerà una per avere notizie dell'impegno lavorativo e del compenso del Rettore dell'Università della Valle d'Aosta

Il gruppo Alpe ne ha poste due: modalità di formazione online del personale docente in materia di sicurezza sul lavoro e mancata attivazione di un percorso di istruzione e formazione professionale per falegnami presso l'Istituzione scolastica Corrado Gex di Aosta.

Il gruppo Misto ne ha depositate tre: determinazione del canone di locazione degli immobili di proprietà della società Autoporto locati alla società Caseificio valdostano; eventuale registrazione di valori anomali dell'isotopo radioattivo rutenio-106; finanziamento degli interventi per la realizzazione della nuova telecabina Champoluc-Crest.

Il gruppo del Movimento 5 Stelle ne ha poste duein merito al recupero dei crediti verso i clienti della Casa da gioco e all'individuazione di modalità più snelle per l'accesso al Fascicolo sanitario elettronico.

Le interpellanze

I gruppi Alpe e Ac-Sa-Pnv ne hanno presentate tre congiuntamente: iniziative contro lo spreco alimentare a seguito dell'entrata in vigore della legge n. 166/2016 sulla donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi; ritardi nella realizzazione del centro educativo assistenziale per persone disabili a Gressan; iniziative assunte per sollecitare la pubblicazione del decreto legislativo in materia di coordinamento e di raccordo tra la finanza statale e regionale.

I gruppi Alpe e Misto ne hanno depositata una congiuntamente sul piano di investimenti concordato con l'Anas per migliorare la viabilità in Valle d'Aosta.

Il gruppo Ac-Sa-Pnv ne ha iscritte tre: annullamento da parte di CVA di una selezione interna per una figura di capo turno; utilizzo di finanziamenti ministeriali per interventi su un edificio di edilizia residenziale pubblica per cui è prevista la demolizione; interventi per migliorare la rete di pista ciclabile.

Il gruppo Alpe ne ha iscritte sei: interventi per garantire i livelli occupazionali dell'Azienda Self Italia di Quart; finanziamento delle attività di restauro e recupero dei beni monumentali; prevenzione del fenomeno del cyberbullismo tra gli adolescenti; realizzazione del centro di prima accoglienza a Villeneuve; interventi per garantire il regolare funzionamento della SFOM a seguito delle dimissioni rassegnate dai membri del Consiglio di amministrazione; utilizzo dei fondi previsti dal Piano operativo nazionale a favore della scuola.

Il gruppo Misto illustrerà sei interpellanze: reperimento delle risorse finanziarie per la realizzazione dei collegamenti intervallivi tra i comprensori sciistici Monterosa Ski-Cervinia e Pila-Cogne; riapertura della farmacia di via Saint-Martin-de-Corléans ad Aosta; corso di riqualificazione per disoccupati che hanno svolto attività di Assistente domiciliare e dei servizi tutelari; stato di attuazione delle disposizioni in materia di demanio idrico; interventi per risolvere la crisi occupazionale alla filiale dell'azienda Self Italia a Quart; ripresa dei lavori di approvazione del Piano di tutela delle acque.

Il gruppo del Movimento 5 Stelle ne ha presentate due in merito alla modifica del progetto di rifacimento della telecabina Champoluc-Crest e agli interventi per migliorare la qualità del servizio del presidio USL di Donnas e per smaltire le liste d'attesa per interventi chirurgici ad Aosta.

Le mozioni

I gruppi Alpe e Misto ne hanno presentate due congiuntamente riguardo alla predisposizione di un documento per la pubblicizzazione dei dati sulla produzione degli impianti idroelettrici e sulla presentazione di un disegno di legge in materia di mobilità sostenibile.

Il gruppo Misto ha firmato due mozioni: richiesta al Parlamento di esprimere un giudizio negativo nei confronti del Fiscal Compact (discussione rinviata dall'ultima riunione consiliare del 22 e 23 novembre) e impegno per la riapertura del campetto da basket sito in via Antica Zecca ad Aosta.

I lavori dell'Assemblea saranno trasmessi in diretta sul sito del Consiglio regionale, sul canale YouTube del Consiglio, oltre che sul canale televisivo TV Vallée (canale 15 del digitale terrestre).

La Redazione